Infiammazione delle palpebre superiori e inferiori - trattamento

Tutte le foto dall'articolo

L'infiammazione della palpebra superiore o inferiore dell'occhio può avere gravi conseguenze. Se non trattata, c'è il rischio di deterioramento o perdita della vista. Prima di iniziare il trattamento, che viene effettuato con unguenti, gocce e farmaci orali, è importante analizzare tutti i segni e sintomi e stabilire la causa della malattia.

Il principale pericolo delle malattie oftalmiche è il rischio di deterioramento o perdita della vista. La perdita della funzione visiva è molto critica, poiché una persona percepisce la maggior parte delle informazioni proprio attraverso gli occhi, pertanto, un trattamento qualificato è molto importante per qualsiasi danno agli occhi. Le complicazioni hanno gravi conseguenze, inclusa la disabilità.

Una delle parti dell'occhio, la palpebra, è spesso infiammata, il che porta a una serie di conseguenze negative. I segni caratteristici sono arrossamento, dolore, crampi. Il processo infiammatorio ha varie cause, può interessare l'area delle palpebre superiori e inferiori, dall'interno e dall'esterno. Qual è il nome della malattia e come trattarla in ciascun caso, considereremo nell'articolo seguente.

Cause di infiammazione della palpebra

Le palpebre si infiammano se infettate da qualsiasi ambiente patogeno. L'infezione è la causa più comune, ma ce ne sono altre che non sono correlate all'azione della microflora patogena. Se il trattamento non viene eseguito, aumenta la probabilità di introdurre microbi e complicazioni. I principali fattori non infettivi di infiammazione della palpebra dell'occhio sono:

  • Lesioni ricevute
  • Sistema immunitario debole, mancanza di vitamine oa causa di una dieta squilibrata
  • Reazione allergica, anche a causa di cosmetici nelle donne
  • Cambiamenti ormonali
  • Conseguenza di un'altra patologia
  • Sovraccarico visivo
  • Nei bambini piccoli, si può osservare una reazione infiammatoria dopo un lungo pianto isterico.

La scarsa igiene contribuisce all'infiammazione della palpebra superiore dell'occhio, a causa della quale i microbi si moltiplicano in modo incontrollabile al suo interno, provocando arrossamento, secchezza e dolore.

I sintomi dipendono dalle cause dell'infiammazione della palpebra

L'elenco delle malattie in cui le palpebre si infiammano è piuttosto ampio. Il focus è localizzato sulla palpebra superiore o inferiore, nonché sulla sua parte interna. La maggior parte delle malattie ha segni e sintomi simili, quindi, per capire come e come trattare la malattia, è necessario sottoporsi a una diagnostica professionale da un oftalmologo.

Foto 1. Infiammazione della palpebra superiore

L'agente eziologico sono solitamente batteri come stafilococco, streptococco, ecc. È molto facile essere infettati da loro, basta il contatto delle mani sporche con l'agente patogeno con gli occhi umani. Se non trattata, la popolazione della microflora crescerà costantemente, esacerbando i sintomi.

Foto 2. Rossore della palpebra inferiore

L'infiammazione più comune della palpebra è l'orzo sugli occhi. Si verifica nell'area della palpebra superiore o inferiore e in una situazione in cui il paziente non è impegnato nel trattamento, è complicato da flemmone o ascesso con pus. Se il paziente ha, ad esempio, orzo nella palpebra inferiore, se non viene effettuato alcun trattamento, il disturbo si diffonderà rapidamente nella parte superiore.

Oltre ai batteri, anche i virus provocano infiammazioni agli occhi. A causa delle differenze nell'attività vitale di batteri e virus, ci sono alcune piccole differenze nei segni e nelle manifestazioni della malattia.

Elenchiamo le principali malattie degli occhi che portano ad arrossamenti e infiammazioni della palpebra:

Orzo

  • Segni di infiammazione lungo il bordo delle palpebre
  • Rossore della pelle e della congiuntiva attorno alla lesione
  • Formazione di un ascesso con pus

Meibomite

  • Ghiandole di Meibomio infiammate
  • Localizzazione nello spessore del sec
  • Ascesso
  • Arrossamento
  • Formazione di croste grigio-giallastre attorno ai bordi dell'occhio

Impetigine

  • La presenza di piccoli ascessi
  • I sintomi sulle palpebre e sugli occhi sono preceduti da lesioni cutanee sul viso
  • I bambini sono più suscettibili, gli adulti raramente si ammalano

Formazione del foruncolo

  • Sensazione e aspetto di una formazione compatta
  • Contenuti purulenti
  • Gli occhi sono molto gonfi

Blefarite

  • Il bordo della palpebra è soggetto a infiammazione
  • Gli occhi si stancano rapidamente, si avverte la pesantezza delle palpebre
  • Forte reazione alla luce intensa
  • Le ciglia cadono
  • Il sito della lesione prude e brucia

Mollusco contagioso

  • Nessun dolore
  • Una caratteristica caratteristica è la presenza di noduli cutanei

Phlegmon e ascesso

  • L'infiammazione progredisce rapidamente, i sintomi peggiorano se non trattati
  • Una quantità significativa di pus secreta
  • L'occhio fa male e ricorda costantemente se stesso

Foto 3. Sconfitta interna

Tra le malattie elencate a cui sono esposte le palpebre, la blefarite è la più comune. Si verifica a causa di un'infezione che penetra in vari modi ed è localizzata nella palpebra superiore o inferiore. La blefarite è spesso una complicanza dell'orzo, delle allergie e delle lesioni cutanee come la dermatite o l'acne. Inoltre, i pidocchi fungono da portatori, ma oggi una tale causa di infezione è rara..

  1. Squamoso, così chiamato per le caratteristiche caratteristiche: squame grigie che appaiono sulla palpebra.
  2. Zecca, come suggerisce il nome, l'infezione si verifica attraverso una puntura di zecca, che provoca gonfiore e prurito della palpebra.
  3. Allergico. Questa forma è una reazione acuta a droghe, cibo.
  4. Rosacea, tra i tratti caratteristici della formazione di noduli rosa sulle palpebre, con contenuto purulento all'interno.
  5. Ulceroso, quando il paziente avverte un forte dolore agli occhi, le ulcere vengono posizionate lungo il bordo delle ciglia. Nel tempo, esplodono, formando ulcere..

Per determinare come trattare la malattia, è importante essere diagnosticati da un oftalmologo. L'automedicazione con un'alta probabilità non funzionerà..

Trattamento dell'infiammazione delle palpebre

La medicina tradizionale ha una gamma sufficiente di farmaci e tecniche per affrontare qualsiasi infiammazione nella palpebra superiore o inferiore. A volte è consigliabile utilizzare metodi di trattamento tradizionali, ma questo può essere fatto solo con il permesso di un medico che ha sufficiente esperienza e sa come trattare un particolare disturbo agli occhi.

Foto 4. Il processo di instillazione

Elenchiamo le semplici regole che accelereranno notevolmente il processo di trattamento:

  • È consentito toccare l'occhio dolorante solo con le mani lavate..
  • È necessario facilitare la funzione visiva, per questo è necessario passare meno tempo al monitor o alla TV.
  • Il corpo deve ricevere tutte le sostanze e le vitamine necessarie, per questo è necessario mangiare una dieta equilibrata e, se necessario, consumare vitamine.

Preparazioni, unguenti, gocce

Per rispondere alla domanda "come trattare l'infiammazione della palpebra dell'occhio", consideriamo i principali farmaci utilizzati in terapia, in base alle cause della malattia. A seconda di cosa ha causato i segni di infiammazione della palpebra, vengono prescritte gocce, unguenti o agenti orali appropriati. Non ci sono gocce universali che dovrebbero essere gocciolate non appena qualcosa non va negli occhi..

Quindi, in caso di allergie acute, vengono utilizzati farmaci con antistaminici e, in caso di lesioni, il compito principale è eliminare il danno e le sue conseguenze. Con una lesione infettiva, è importante condurre un trattamento mirato a sopprimere la microflora patogena. Se le manifestazioni sulle palpebre sono una complicazione di un'altra malattia, prima di tutto è necessario trattare la malattia sottostante.

L'infezione negli occhi viene soppressa con antibiotici assunti per via orale e per via topica. Eventuali farmaci sono prescritti solo dal medico per il campo della diagnosi. In generale, il regime di trattamento è il seguente:

  • Instillazione di gocce: Penicillina, Albucid, Prednisolone, Idrocortisone.
  • Applicazione di unguenti: tetraciclina, mercurio giallo, furacilina, gentamicina.
  • Assumendo farmaci sistemici all'interno, il trattamento viene effettuato da Ampiocom, Oxacillin, Biseptol.

In presenza di grandi foruncoli e ascessi, a volte vengono rimossi con una piccola operazione, durante la quale vengono puliti e disinfettati. Dopo l'operazione, una persona ha un rapido sollievo dalla condizione, poiché l'infiammazione della palpebra si attenua rapidamente e inizia il processo di guarigione.

etnoscienza

Qualsiasi metodo popolare può essere utilizzato solo in una situazione in cui non ci sono manifestazioni purulente e l'infiammazione delle palpebre è apparsa a causa di affaticamento, sforzo eccessivo o stress meccanico. Altrimenti, c'è il rischio di gravi complicazioni, poiché un'infezione batterica può essere sconfitta solo con l'aiuto di antibiotici correttamente selezionati..

I metodi tradizionali sono adatti per il trattamento di lesioni minori, che di solito sono associate a un eccessivo affaticamento degli occhi o lesioni minori. I principali mezzi utilizzati sono impacchi e gocce preparati sulla base di erbe e piante. Dovrebbero essere usati con cautela e solo dopo aver consultato un medico..

Elenchiamo i principali rimedi popolari

  • Gocce a base di aloe, che si estraggono spremendo la pianta. L'instillazione viene eseguita tre volte al giorno, una goccia.
  • Gocce di calendula o camomilla. Prendi un paio di cucchiai di una delle erbe e versa un bicchiere di acqua bollente. Dopo aver insistito per un'ora, filtrare e instillare negli occhi.
  • Unguento alla propoli. Efficace come coadiuvante durante la blefarite. Prendi qualche grammo di propoli, mescola con la vaselina. Applicare questa miscela come un unguento sulla palpebra interessata più volte al giorno..

Prevenzione dell'infiammazione della palpebra

La prima regola preventiva è mantenere il corpo in buona forma in modo che la sua funzione protettiva funzioni bene. Ogni giorno una persona deve affrontare dozzine di casi di virus e batteri patogeni che entrano nel corpo. Questo vale anche per gli occhi, quando si sfregano le palpebre con le mani sporche, c'è il rischio di introdurre microflora patogena. Questo fattore non può essere completamente escluso, quindi una forte immunità è la chiave per palpebre sane senza infiammazione..

Elenchiamo i principi di base per prevenire il processo infiammatorio della palpebra:

  • Una dieta equilibrata, ricca di vitamine e, se mancano, di speciali complessi vitaminici.
  • Dopo il risveglio, lavati il ​​viso con acqua fresca.
  • Lavarsi le mani prima di grattarsi o strofinare le palpebre e gli occhi.
  • Limitare lo stress visivo.
  • Visita preventiva periodica a un oftalmologo.

È importante ricordare che gli occhi sono molto vulnerabili e anche una leggera infiammazione della palpebra può provocare gravi malattie e perdita o deterioramento della vista. Pertanto, con sintomi di arrossamento, dolore nella parte superiore o inferiore delle palpebre, è imperativo consultare un medico per scoprire le cause della patologia e la nomina della terapia. È possibile capire come trattare un disturbo solo dopo una diagnosi professionale, soprattutto quando si tratta di sopprimere una lesione infettiva.

A cura di: site editor, data 15 gennaio 2018

Infiammazione delle palpebre

L'infiammazione della palpebra dell'occhio può verificarsi sia nei bambini che negli adulti. La malattia può procedere sullo sfondo di processi infettivi e allergici o svilupparsi come un disturbo indipendente. L'infiammazione causa disfunzione degli organi visivi, poiché è accompagnata dalla comparsa di dolore, indurimento, gonfiore, lacrimazione, fotofobia.

Molto spesso, la patologia è causata dal mancato rispetto delle regole di igiene personale, cosmetici decorativi di scarsa qualità, esposizione alle radiazioni ultraviolette, danni, indebolimento dell'immunità, situazioni stressanti. Gli agenti causali della malattia delle palpebre possono essere virus, batteri, funghi.

Esistono diversi tipi di malattie infiammatorie, ciascuna con le proprie cause e sintomi clinici. L'infiammazione della terza palpebra è più comune nei cani e nei gatti che negli esseri umani. Ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche. Gli esperti generalmente evitano questo termine e attribuiscono la patologia al gruppo di blefarite. L'infiammazione può svilupparsi in un bambino. I bambini in età scolare e prescolare sono a rischio. La causa principale della blefarite è la scarsa igiene personale. Puoi leggere di più sull'infiammazione degli occhi in un bambino in questo articolo..

Blefarite

L'infiammazione del bordo delle palpebre può essere causata da una serie di motivi, tra cui:

  • disfunzione delle ghiandole di Meibomio;
  • infezione batterica. I batteri vivono lungo i bordi delle palpebre e alla base delle ciglia, la cui crescita eccessiva può causare l'attivazione del processo patologico;
  • una reazione allergica in risposta all'esposizione a un farmaco, microbi, cosmetici, polvere, polline, lana, cibo;
  • processi autoimmuni;
  • infezione fungina;
  • permanenza prolungata in ambienti polverosi;
  • ipermetropia e miopia;
  • disturbi digestivi;
  • parassiti. Le zecche del genere Demodex possono diventare l'agente eziologico della blefarite. Di solito, il processo coinvolge non solo gli organi visivi, ma anche la pelle del viso. Appare l'acne, arrossamento, aumenta il contenuto di grasso della pelle;
  • sindrome dell'occhio secco.

La malattia provoca prurito e dolore, gonfiore, arrossamento, sensazione di pesantezza alle palpebre, lacrimazione. Potrebbe anche esserci una perdita attiva di ciglia, comparsa di squame e secrezioni patologiche..

I sintomi della malattia possono differire a seconda del tipo di processo infiammatorio. Quindi, con la forma demodettica, c'è un intenso prurito, che si intensifica con il calore. C'è uno scarico schiumoso ai bordi delle palpebre. Gli occhi si stancano e si arrossano rapidamente. Con il tipo seborroico, sulla palpebra compaiono squame che sembrano forfora. C'è una sensazione di bruciore, prurito, una sensazione di presenza di sabbia. Il tipo ulceroso è caratterizzato dalla comparsa di una secrezione purulenta sui bordi delle palpebre. Al mattino, gli occhi si attaccano a causa di secrezioni patologiche, quindi è difficile aprirli.

Gli esperti identificano l'infiammazione delle palpebre superiore e inferiore. Nel primo caso, c'è gonfiore, arrossamento, bruciore, forte prurito, restringimento della fessura palpebrale. Squame e piaghe appaiono sul lato del bordo ciliare. In alcuni casi, il processo può influire sul benessere generale, causando debolezza e febbre..

L'infiammazione della palpebra superiore può essere causata da una serie di motivi:

  • demodicosi;
  • allergia;
  • trauma;
  • diminuzione dell'immunità;
  • malattie infettive;
  • disturbi endocrini.

L'infiammazione della palpebra inferiore di solito ha sintomi meno gravi. Molto spesso appare un leggero gonfiore e arrossamento. La patologia a volte è accompagnata da fotofobia e aumento dell'affaticamento degli occhi. Squame e piaghe sono molto rare. Se questo è ancora presente, allora c'è uno scarico di pus o perdita di ciglia. Dieta malsana, violazione delle norme igieniche, reazione a cosmetici, ustioni, lesioni, disturbi oftalmici possono causare blefarite.

Orzo

L'orzo è un'infiammazione purulenta acuta delle palpebre. La malattia è accompagnata dalla comparsa di dolore, arrossamento, gonfiore. La patologia tende ad esacerbarsi nel periodo autunno-inverno. Gli esperti distinguono due forme principali della malattia:

  • esterno - danno al follicolo pilifero;
  • interno - infiammazione della ghiandola di Meibomio.

Spesso, il processo patologico si sviluppa in risposta a un'infezione da stafilococco che entra nel follicolo pilifero delle ciglia. Gli agenti infettivi possono entrare nel corpo insieme a sporco e polvere.

La malattia si manifesta in quattro fasi principali. Nella fase di infiltrazione compaiono prurito, gonfiore, dolore, arrossamento. Pochi giorni dopo, il processo infiammatorio termina con una cura indipendente o la formazione di una capsula, all'interno della quale si forma il pus.

Importante! L'orzo può apparire all'interno o all'esterno della palpebra.

Sembra una formazione biancastra sul bordo delle palpebre. Una svolta della cisti si verifica da sola o viene eseguita da uno specialista qualificato. Dopo lo scarico del pus, la capsula diminuisce di dimensioni, ma un segreto purulento può uscirne per diversi giorni. E nell'ultima fase, si forma una crosta, sotto la quale avvengono i processi di guarigione.

Chaliazion

Il calazio è una formazione simile a un tumore che si forma a causa del blocco e dell'edema della ghiandola sebacea nella palpebra. Nell'infanzia, la patologia è difficile da trattare. Nel tempo, il tumore cresce di dimensioni. Il pericolo del calazio è che può influenzare la congiuntiva.

Nelle persone con un'immunità debole, la reazione infiammatoria può essere causata dall'essere in una stanza con una temperatura bassa e dalle correnti d'aria. La formazione di secrezioni troppo dense nella ghiandola è un altro motivo per il calazio. Non esce in modo tempestivo, ma si accumula all'interno. Indossare lenti a contatto può aggravare la patologia, causando ancora più blocco della ghiandola sebacea..

Nelle fasi iniziali del processo patologico, il paziente potrebbe anche non notare il calazio. A volte, per puro caso, riesce a brancolare alla ricerca di un piccolo sigillo nello spessore della palpebra. Man mano che l'istruzione cresce, inizia ad aumentare di dimensioni e questo è visibile visivamente.

L'infiammazione del calazio può verificarsi per diversi motivi:

  • distruzione della capsula;
  • penetrazione dell'infezione;
  • reazione autoimmune.

In un processo infettivo, il sigillo viene rimosso con urgenza. Se il calazio ha una natura non infettiva della sua comparsa, la terapia antinfiammatoria viene eseguita prima dell'operazione..

Forme rare

Considera altri processi infiammatori delle palpebre che non sono così comuni. Per prima cosa, parliamo della meibomeite. I microbi coccini sono la causa più comune della malattia. Lo sviluppo della meibomeite si basa sulla sconfitta della cartilagine all'interno della palpebra. Molto spesso, un segreto purulento non può venire fuori, quindi il problema viene risolto prontamente.

L'impetigine è un'altra malattia infiammatoria caratterizzata dalla formazione di piccole pustole alle radici delle ciglia. L'agente eziologico della malattia è l'infezione da stafilococco o streptococco. L'impetigine si trasmette per contatto e si manifesta principalmente durante l'infanzia. Le pustole scompaiono dopo pochi giorni anche se non trattate.

Il mollusco contagioso è più comune nei bambini. Un'infezione virale viene trasmessa per contatto e si sviluppa in un corpo indebolito. Sulla pelle delle palpebre compaiono noduli densi che non causano disagio. La mancanza di un trattamento adeguato può portare a blefarite cronica, cheratite e congiuntivite.

Un ascesso della palpebra è un'infiammazione purulenta della palpebra. L'istruzione è rosa o rosso scuro. Quando si preme sull'ascesso, si verifica un forte dolore. La causa più comune di un ascesso è l'infezione. La cavità è piena di batteri e secrezioni purulente.

Gli esperti distinguono due forme di malattia:

  • un ascesso cutaneo che si sviluppa all'esterno della palpebra;
  • un ascesso interno che può anche interessare il bulbo oculare.

L'infezione da herpes dell'occhio è causata dal virus dell'herpes simplex di tipo 1. L'infezione provoca infiammazione e cicatrici della cornea. Anche dopo il successo del trattamento, la malattia può ripresentarsi. Le cause esatte di un focolaio di infezione da herpes sono sconosciute, ma i medici affermano che situazioni stressanti, scottature solari, lesioni possono essere associate all'infezione.

L'herpes oftalmico si diffonde attraverso lo stretto contatto con una persona infetta. È in grado di diffondersi ad altre parti del corpo umano. La malattia si manifesta sotto forma di tali sintomi:

  • gonfiore intorno agli occhi;
  • dolore e irritazione;
  • una sensazione della presenza di un corpo estraneo;
  • fotofobia;
  • dolore quando si battono le palpebre.

Trattamento

Come trattare l'infiammazione della palpebra? La risposta a questa domanda dipende in gran parte dal tipo di malattia e dalla causa che ha causato la sua comparsa..

Blefarite

Se viene diagnosticata una blefarite semplice, i medici prescrivono un WC per le palpebre per rimuovere le secrezioni patologiche. A tale scopo viene utilizzata soluzione salina o furacilina. Il trattamento dell'infiammazione della palpebra dell'occhio include anche l'uso di agenti antibatterici, antinfiammatori e antisettici.

Con la blefarite seborroica, è anche necessario eseguire un bagno delle palpebre, ma in questo caso il solito sfregamento non porterà alcun risultato. Le squame vengono rimosse con una pinzetta al microscopio. La pomata al desametasone o all'idrocortisone viene solitamente prescritta per alleviare l'infiammazione. Gli unguenti antibiotici aiuteranno a far fronte a un'infezione batterica.

Se l'infiammazione delle palpebre ha una natura allergica della sua comparsa, gli esperti prescrivono antistaminici e glucocorticoidi. Si raccomanda inoltre di escludere il più possibile il contatto con l'allergene e, se possibile, di indossare lenti a contatto.

Con la blefarite demodettica, avrai bisogno di tutta una serie di misure terapeutiche, inclusi farmaci, assunzione di complessi multivitaminici, igiene personale, massaggio delle palpebre e una corretta alimentazione. Per il periodo di trattamento, è necessario abbandonare i cosmetici decorativi. La federa deve essere cambiata quotidianamente e deve essere stirata prima dell'uso.

Per pulire le palpebre, vengono utilizzate soluzioni alcoliche. La tintura di calendula e sapone di catrame aiuterà ad alleviare la reazione infiammatoria e purificare la pelle. A seconda del grado di danno, ai pazienti vengono prescritte gocce e unguenti con effetti antibatterici, antisettici e antimicrobici.

I rimedi popolari aiuteranno anche a sbarazzarsi della malattia. Gli infusi curativi di erbe medicinali, in particolare camomilla e calendula, sono in grado di arrestare l'infiammazione. Compresse e lozioni a base di celidonia hanno mostrato un'elevata efficienza.

Narodniks consiglia di utilizzare il succo di aloe per vari tipi di blefarite. Può essere utilizzato sia per la preparazione di agenti esterni che per somministrazione orale..

Orzo

Se trovi l'orzo in te stesso, non prenderlo o schiacciarlo. Questo intensificherà solo il processo infiammatorio. Le medicine e le ricette della medicina tradizionale aiuteranno a curare il processo purulento. Ma prima di usarli, devi trattare a fondo le tue mani con un antisettico, rimuovere i cosmetici e sciacquare bene gli occhi..

Ai primi segni di infiammazione, si consiglia di trattare la pelle con una soluzione alcolica, ad esempio iodio o verde brillante. Per questo, il farmaco è meglio applicato su un batuffolo di cotone. È meglio eseguire l'elaborazione rapidamente, in modo da non dare al processo patologico la possibilità di progredire. Ma vale la pena chiarire che gli agenti essiccanti e disinfettanti possono essere utilizzati solo con l'orzo esterno. Vale anche la pena assicurarsi che durante il trattamento il farmaco non entri sulla mucosa, poiché ciò può causare ustioni.

In assenza di segni di intossicazione e temperatura corporea normale, il paziente può essere sottoposto a terapia UHF. È consentito utilizzare una lampada blu a casa, ma è meglio consultare prima un medico.

Poiché la causa principale dell'orzo è un'infezione batterica, sarà necessaria una terapia antibiotica. Spesso i medici prescrivono agenti antimicrobici ad ampio spettro. Gli antibiotici sono usati sia sotto forma di colliri che unguenti.

Chaliazion

Nella fase di formazione del calazio, viene eseguito il massaggio delle palpebre. Ciò è necessario per l'evacuazione meccanica della densa secrezione prodotta dalle ghiandole di Meibomio. Questa procedura viene eseguita da un tecnico qualificato utilizzando una lampada a fessura. Si muove dalla periferia verso il bordo delle palpebre.

Le cellule immunitarie formano una capsula attorno alla ghiandola di Meibomio interessata. Per ridurre l'attività di queste cellule, viene eseguita una terapia antinfiammatoria. Il sigillo è lubrificato con idrocortisone e unguento al desametasone. Inoltre, le iniezioni nella zona del calazio vengono eseguite con desametasone e Kenalog..

Per migliorare la circolazione sanguigna e il rapido riassorbimento della cisti, vengono prescritte procedure di fisioterapia:

  • UHF;
  • riscaldamento laser;
  • elettroforesi.

Con un'infiammazione infettiva del calazio, quando la formazione supera i 5 mm di diametro, viene eseguito un intervento chirurgico. L'operazione viene eseguita da un oftalmologo in anestesia locale.

Quindi, l'infiammazione delle palpebre è un nome comune che include blefarite, chalazilon, orzo e altre patologie. La malattia può manifestarsi sia nell'infanzia che negli adulti. Il trattamento dipende direttamente dalla causa e dal tipo di malattia. L'automedicazione può portare allo sviluppo di gravi complicazioni che minacciano la disfunzione dell'apparato visivo. Quando compaiono i primi segni che indicano un processo infiammatorio, consultare un oftalmologo.

Caratteristiche del trattamento dell'infiammazione oculare con farmacia e rimedi popolari

L'infiammazione della palpebra è una condizione oftalmica che può compromettere la vista. È necessario trattare immediatamente l'infiammazione della palpebra dell'occhio. La terapia include gocce o unguenti, se necessario, l'oftalmologo prescrive antibiotici orali.

Cause di infiammazione della palpebra dell'occhio

La causa principale dell'infiammazione della palpebra superiore sono le infezioni della mucosa del bulbo oculare. E hanno bisogno di essere trattati. Questo porta a malattie delle palpebre: calazio, blefarite. Ci sono ragioni non legate alle infezioni:

  1. Trauma.
  2. Indebolimento dell'immunità.
  3. Mancanza di vitamine.
  4. Allergia. Si verifica sullo sfondo dell'uso di cosmetici, dopo le procedure per il tatuaggio, l'estensione delle ciglia.
  5. Disturbi ormonali.
  6. Conseguenze di altre malattie.
  7. Eccessivo affaticamento della vista.
  8. I bambini piangono a lungo.

Revisione dei rimedi per il trattamento dell'infiammazione delle palpebre

La medicina offre un'ampia scelta nel trattamento dei disturbi oftalmici. Il trattamento dipende dalla causa della malattia. In caso di lesioni, è necessario eliminare il danno, in caso di allergia - per alleviare l'irritazione, in caso di infezione - per sbarazzarsi di microrganismi patogeni.

Se necessario, il medico può prescriverle degli antistaminici. Aiuta a curare l'infiammazione e la medicina tradizionale.

Lacrime

Le gocce per l'infiammazione della palpebra sono utilizzate nel trattamento delle infezioni agli occhi per alleviare i sintomi di arrossamento e irritazione, eliminare la microflora aggressiva.

  • Revisione dei migliori unguenti per l'infiammazione e il rossore degli occhi
  • Quali sono i tipi di dermatite palpebrale
  • Sintomi di allergia alla colla per ciglia

Gli agenti antibatterici includono: cloramfenicolo, albucid, idrocortisone. Prescritto per il trattamento dell'infiammazione purulenta - orzo o bollitura. Allo stesso tempo, il medico può prescrivere farmaci orali basati su un antibiotico.

I colliri sono un mezzo efficace per influenzare le infezioni e sono facili da usare. A seconda della causa della malattia, per il trattamento vengono utilizzati diversi gruppi di gocce.
L'idrocortisone allevia i sintomi causati da una reazione allergica. Albucid aiuta a far fronte alla lesione gonococcica del secolo.

Gli unguenti medicinali sono usati con antibiotici e gocce. Il vantaggio principale è l'effetto a lungo termine dopo l'applicazione: l'unguento viene meno lavato dalla mucosa del bulbo oculare. Il processo di guarigione è più veloce.

Unguenti e gocce differiscono nella composizione: antistaminici, antibatterici e antibiotici. I principali mezzi di trattamento:

  1. Desametasone: l'unguento, quando arriva sulla superficie dell'occhio, ha un effetto antinfiammatorio e antiallergico. Il paziente si sbarazza del rossore e del gonfiore della palpebra.
  2. L'unguento alla tetraciclina è un popolare agente antimicrobico. Allevia il dolore, il bruciore e l'infiammazione. Farmaco conveniente con efficacia dimostrata.
  3. Medicinali a base di gentamicina - un antibiotico che elimina efficacemente la causa della malattia: microbi patogeni, batteri.
  4. Blepharogel è un farmaco prescritto per la blefarite. Il sintomo principale è l'infiammazione delle palpebre (comprese quelle purulente) di diversa localizzazione: sul bordo esterno o nell'area delle ciglia.

Altro

Applicando gocce e unguenti, è necessario attenersi alle raccomandazioni degli oftalmologi:

  1. Puoi solo toccare la pelle infetta del bulbo oculare con le mani pulite lavate con sapone..
  2. Non strofinare gli occhi con le dita, anche se prurito durante il trattamento.
  3. Non affaticare gli occhi guardando la TV, lavorando su un monitor o su gadget.
  4. Fornire al corpo una corretta alimentazione, inclusa una gamma completa di vitamine e sostanze nutritive. Se necessario, puoi usare complessi vitaminici.

Oltre ai farmaci per la palpebra, esistono metodi alternativi. Applicare procedure elettriche e magnetiche che influenzano il bulbo oculare utilizzando una forma meccanica di energia.

L'elettroforesi è una procedura fisioterapica che consente di iniettare farmaci nelle mucose utilizzando scariche elettriche deboli. Ciò favorisce la penetrazione profonda dei farmaci nei tessuti interessati..

I benefici della fisioterapia:

  • brevi periodi di cura per la malattia;
  • prevenzione delle complicanze;
  • mancanza di effetti collaterali;
  • aumenta il livello di esposizione ai farmaci;
  • sono necessari farmaci per il trattamento a un dosaggio inferiore.

Rimedi popolari per il trattamento dell'infiammazione

I metodi della medicina tradizionale possono essere utilizzati solo dopo aver consultato uno specialista per evitare il deterioramento delle condizioni del paziente. Non tutti i prodotti sono adatti per una persona specifica, il medico deve confermare la sicurezza dell'utilizzo della prescrizione.

Se la malattia è causata da microtraumi o sovraccarico dell'apparato oculare, è appropriato l'uso delle ricette della medicina tradizionale..

I principali mezzi di medicina alternativa sono gli ingredienti naturali. Sulla base vengono preparate varie gocce, unguenti, impacchi, lozioni per gli occhi. Ricette efficaci:

  1. Soluzioni di erbe medicinali per impacchi. È necessario preparare un infuso di fiori di calendula, camomilla, trifoglio, fiordaliso blu, piantaggine, semi di aneto in proporzioni uguali. Il liquido filtrato viene utilizzato per inumidire un tampone o una benda di garza. La lozione va tenuta ad occhi chiusi per non più di mezz'ora.
  2. Bustine di te. È necessario versarvi sopra dell'acqua bollente, lasciarla in infusione e raffreddare, quindi applicare sugli occhi. Comprimere funziona bene con il gonfiore delle palpebre superiori e inferiori.
  3. Estratto di succo di aloe. Allevia i sintomi spiacevoli dell'infiammazione delle palpebre. La massa curativa viene utilizzata per il trattamento come gocce al mattino e alla sera..
  4. Calendula e camomilla possono essere utilizzate non solo come impacchi. I fiori possono essere messi in infusione in acqua bollente, quindi, filtrati, usati come gocce.
  5. Unguento a base di propoli. Preparare mescolando la vaselina con pochi grammi di propoli. Applicare sulla pelle della palpebra interessata.

Precauzioni e complicanze del trattamento

Il trattamento dell'infiammazione agli occhi deve essere trattato con cautela, seguire attentamente le raccomandazioni del medico. Quando si utilizzano colliri, unguenti o medicinali tradizionali, è necessario monitorare attentamente l'igiene delle mani. La principale fonte di infiammazione sono microbi e batteri che entrano nella congiuntiva dall'ambiente esterno. Prima di applicare un unguento o instillare colliri, lavarsi accuratamente le mani con acqua e sapone.

Prima di trattare la palpebra dell'occhio, è necessario visitare un medico per la diagnosi. Molte infiammazioni sono il risultato di complicazioni di altre malattie. Solo un medico ha il diritto di prescrivere un trattamento. Facendo la terapia della vista da solo, il paziente corre il rischio di gravi complicazioni, fino alla perdita della vista.

MedGlav.com

Elenco medico delle malattie

Malattie delle palpebre. Gonfiore delle palpebre. Ascesso delle palpebre. Blefarite Orzo. Calazio. Ptosi. Blefarospasmo. Anomalie delle palpebre.

MALATTIE DEL COPERCHIO.


Malattie delle palpebre sono abbastanza comuni. Le palpebre, coprendo l'occhio davanti, lo proteggono da fattori esterni; ad esempio, il riflesso che chiude le palpebre protegge gli occhi dall'ingresso di corpi estranei, l'ammiccamento periodico con una lacrima contribuisce al costante lavaggio di piccole particelle di polvere dalla cornea e dalla congiuntiva.

La particolare struttura delle palpebre determina la varietà della loro patologia. I cambiamenti patologici nelle palpebre possono essere sintomi sia di processi locali che di manifestazioni di malattie e danni ad altri organi e tessuti..

Distinguere la patologia:

  • pelle delle palpebre,
  • bordi delle palpebre,
  • cartilagine,
  • ghiandole della cartilagine palpebrale,
  • apparato muscolare e neurovascolare.


Gli infermieri ostetrici e pediatrici dovrebbero anche essere consapevoli delle anomalie nello sviluppo delle palpebre, in relazione alle quali i bambini vengono spesso indirizzati a istituzioni specializzate per cure mediche urgenti..

Quando si esamina un bambino in un ospedale di maternità e con il patrocinio presso il sito, è possibile identificare quanto segue anomalie:

  • Cryptophthalmus - sottosviluppo congenito del bulbo oculare, palpebre, fessura palpebrale.
  • Microblepharon - accorciamento delle palpebre, a causa del quale è impossibile chiudere la fessura palpebrale.
  • Ankyloblepharon - fusione parziale o completa delle palpebre superiore e inferiore sotto forma di placche cutanee.
  • Coloboma delle palpebre - un difetto in tutti i tessuti della palpebra sotto forma di una tacca triangolare o arrotondata (più spesso nella palpebra superiore).
  • Ruotando la palpebra - girando il bordo ciliare verso il bulbo oculare, a causa del quale le ciglia toccano la cornea quando battono le palpebre e causano infiammazione.
  • Inversione della palpebra: il bordo ciliare è rivolto verso la pelle del viso, si nota lacrimazione.
  • Epicanto: una piega della pelle nell'area dell'angolo interno dell'occhio è sempre bilaterale.

L'eliminazione di tutte queste anomalie viene eseguita chirurgicamente..
Quando si gira la palpebra, è necessario un trattamento chirurgico o una retrazione costante della palpebra inferiore con una striscia di cerotto adesivo attaccata alla pelle della guancia in modo che il bordo ciliare sia rivolto lontano dal bulbo oculare. Ciò impedirà lesioni alla cornea e preverrà l'infiammazione..
Il gonfiore delle palpebre può essere non infiammatorio e infiammatorio..

Edema palpebrale non infiammatorio.


Si manifesta con malattie del sistema cardiovascolare e dei reni. La sua caratteristica è l'assenza di arrossamenti delle palpebre. La pelle delle palpebre è pallida, dolorosa, tesa con grave edema. L'edema è solitamente pronunciato al mattino, bilaterale, spesso combinato in tali pazienti con edema alle gambe. Va ricordato che il gonfiore delle palpebre può essere il primo sintomo di una malattia generale e il paziente deve essere indirizzato a un esame approfondito da parte di specialisti..

Edema allergico della palpebra.


La malattia si manifesta sotto forma di edema di Quincke.
I suoi segni: comparsa improvvisa e la stessa improvvisa scomparsa. Più spesso, l'edema appare in un occhio, principalmente la palpebra superiore si gonfia. L'edema si verifica nelle persone con allergie al cibo (uova, cioccolato, fragole, pesce, agrumi), medicinali, prodotti chimici domestici (polveri, vernici, ecc.). L'aiuto per tali pazienti consiste nell'eliminare l'azione dell'allergene (prescrivere una dieta speciale, escluso il contatto con allergeni domestici) e prescrivere agenti desensibilizzanti (difenidramina, suprastina, tavegil, ecc.).

In estate, può verificarsi edema allergico dopo una puntura d'insetto. All'esame esterno, il sito del morso è quasi sempre visibile. Il trattamento e la cura di questi pazienti sono gli stessi dell'edema allergico di altra origine (vedi allergia).

Edema palpebrale traumatico.


L'edema può svilupparsi con traumi alle palpebre, bulbo oculare, orbita, cranio. È spesso combinato con danni profondi. Tali pazienti devono essere attentamente esaminati da un oftalmologo. L'emorragia può verificarsi sotto la mucosa del bulbo oculare con un aumento significativo della pressione arteriosa e intracranica (con tosse grave, vomito, convulsioni epilettiche, ecc.). Con la compressione traumatica del torace e una frattura delle ossa della base del cranio, si osservano emorragie nello spessore delle palpebre di entrambi gli occhi, simili a "occhiali". La massima cura è richiesta durante il trasporto di tali pazienti.

Il trauma può essere accompagnato da una violazione dell'integrità della parete interna dell'orbita e l'aria dai seni paranasali (a causa dell'assenza di grasso nel tessuto sottocutaneo della palpebra) si diffonde facilmente sotto la pelle delle palpebre. Questo risulta in enfisema delle palpebre, che è caratterizzato da crepitio (scricchiolio) quando viene premuto sulla palpebra.

Se l'aria entra nell'orbita, si nota esoftalmo. In questi casi, si consiglia di applicare un cerotto sull'occhio, che aiuterà l'aria ad assorbire più velocemente. È necessaria la consultazione con un otorinolaringoiatra.

Edema palpebrale infiammatorio.


È caratterizzato da un pronunciato arrossamento della pelle, la pelle diventa calda al tatto. Molto spesso, l'edema infiammatorio si verifica in un occhio, essendo un sintomo di un processo infiammatorio locale. Quando senti le palpebre, puoi spesso trovare un luogo locale di infiammazione e dolore..

L'edema si verifica a causa di processi infiammatori nella palpebra stessa (orzo, ascesso, puntura d'insetto), congiuntiva palpebrale (mentre può essere combinato con chemosi, cioè edema della congiuntiva del bulbo oculare), nell'area del sacco lacrimale o ghiandola lacrimale, occhi (infiammazione dell'iride, ferite oculari infette, infiammazione di tutte le membrane dell'occhio - panoftalmite), nell'orbita, nei seni delle vie aeree e nei tessuti che circondano l'occhio. Il fatto stesso dell'esistenza di edema infiammatorio delle palpebre richiede un'attenta ricerca per stabilire la possibile causa del suo verificarsi e, a seconda della causa e del trattamento appropriato.

ASCESSO DEL SECOLO.


Si sviluppa più spesso dopo un trauma palpebrale infetto o un'infiammazione purulenta locale (orzo, ebollizione, blefarite ulcerosa). L'infiammazione può verificarsi metastaticamente con focolai settici in altri organi.
Un ascesso si sviluppa bruscamente con una crescente compattazione diffusa del tessuto sottocutaneo della palpebra. La palpebra è gonfia, la pelle è tesa, iperemica, calda al tatto. La palpazione è molto dolorosa. Nella fase di necrosi, la fluttuazione si unisce allo scioglimento dei tessuti, in questo punto può apparire pus giallastro attraverso la pelle.

Pronto soccorso di emergenza.

  • Assegnare per via orale 1 g di sulfadimetossina, sulfapiridazina o altri farmaci sulfa.
  • Iniezione intramuscolare di 500.000 U di benzilpenicillina o una singola dose di un altro antibiotico.
  • Immediatamente indirizzato per cure ospedaliere nel reparto oftalmico dell'ospedale, dove deve essere aperto un ascesso.

Trattamento.

  • All'inizio della malattia, nella fase di infiltrazione, viene prescritta una terapia a caldo secco, ad altissima frequenza.
  • Una soluzione al 30% di sulfacil sodico viene instillata nel sacco congiuntivale almeno 5-6 volte al giorno.
  • È necessario prescrivere farmaci sulfa per via orale e antibiotici per via intramuscolare.
  • Quando si verifica una fluttuazione, il medico o il paramedico aprirà l'ascesso, drenerà la cavità, applicherà medicazioni con una soluzione ipertonica di cloruro di sodio, laverà la cavità con antibiotici.

Blefarite.


Questa infiammazione dei margini palpebrali è una delle malattie degli occhi più comuni ed estremamente persistenti che può persistere per molti anni sotto forma di forme squamose semplici e ulcerative..

Un corso così persistente è associato a una varietà di cause che lo causano. Possono essere malattie del tratto gastrointestinale (gastrite, ulcera gastrica, patologia delle vie biliari), disturbi endocrini e metabolici (diabete, ecc.), Allergie, invasione elmintica, carenza di vitamine.
Processi patologici nei seni paranasali (sinusite), carie dentale, errori di rifrazione non corretti (astigmatismo, ipermetropia), soggiorno in una stanza sporca e polverosa supportano la blefarite.


Blefarite squamosa può manifestarsi con un moderato rossore dei bordi delle palpebre. I pazienti lamentano prurito, sensazione di intasamento agli occhi, lampeggiamento rapido con la comparsa di una secrezione schiumosa caustica agli angoli della fessura palpebrale, affaticamento degli occhi con stress visivo, soprattutto la sera sotto illuminazione artificiale.
Con un quadro clinico pronunciato, i bordi delle palpebre sembrano costantemente rossi, ispessiti. La pelle alla radice delle ciglia è ricoperta da piccole squame squamose secche o bianco-grigiastre che ricordano la forfora sulla testa. Se queste squame vengono rimosse, la pelle assottigliata fortemente iperemica viene esposta sotto di loro. Ci sono lamentele dei pazienti sul costante prurito doloroso alle palpebre, sensibilità degli occhi alla polvere, luce artificiale. I pazienti hanno difficoltà a leggere, soprattutto la sera.

Blefarite ulcerosa - la forma più difficile e ostinata. Sul bordo delle palpebre si accumulano croste purulente, le ciglia sono incollate insieme, dopo che le croste cadono, le piaghe sanguinanti rimangono sui bordi delle palpebre, le ciglia cadono.
Ai bordi delle palpebre compaiono aree in cui le ciglia crescono in modo errato (verso il bulbo oculare, a mazzi) - trichiasi o non crescere affatto - medarosi.
Dopo la guarigione delle ulcere, rimangono cicatrici, i bordi delle palpebre sono deformati e può svilupparsi un volvolo o un'eversione della palpebra.

Trattamento.

La terapia con blefarite richiede perseveranza, completezza nell'esecuzione di tutte le procedure.

  • Prima di tutto, è necessario identificare la causa della malattia ed eliminarla. È necessario escludere diabete, invasione elmintica, malattie dello stomaco e dell'intestino, controllare la rifrazione e, se necessario, prescrivere occhiali.
  • Il trattamento di rafforzamento generale è di grande importanza, così come le misure che aumentano la resistenza del corpo: normalizzazione del tratto gastrointestinale, sverminazione, trattamento di infezioni croniche, tonsillite, rinite, igiene del cavo orale, trattamento desensibilizzante e una serie di altre misure.
  • È imperativo osservare le condizioni igieniche a casa e al lavoro, una dieta razionale con una dieta ricca di vitamine.
  • Quando si tratta la blefarite ulcerosa, tutte le croste vengono prima rimosse completamente. Per ammorbidirli, i bordi delle palpebre vengono lubrificati con olio di pesce, paraffina liquida o qualsiasi unguento sulfanilamide..
  • I primi 2-3 giorni i siti di ulcerazione vengono estinti con alcool, soluzione alcolica all'1% di verde brillante o soluzione al 5% di nitrato d'argento.
  • I fenomeni di infiammazione vengono rapidamente rimossi applicando strisce di cotone inumidite con soluzioni di uno degli antibiotici, ad esempio penicillina, eritromicina o neomicina (in 1 ml di soluzione 100.000 - 250.000 UI), ai bordi delle palpebre. I tamponi vengono applicati per 10-15 minuti fino a 4 volte al giorno.
  • Di notte, i bordi delle palpebre sono imbrattati con uno degli unguenti sopra. Alcune persone possono avere una maggiore sensibilità agli antibiotici. In questi casi, puoi usare unguenti sulfa. Se le croste purulente non si formano più, lubrificazione dei bordi delle palpebre con unguenti corticosteroidi (unguento di idrocortisone allo 0,5-1%).
  • Con un decorso persistente della malattia, vengono prescritte vitamine (assunzione di bevande a base di lievito all'interno, pillole vitaminiche, iniezioni di vitamine B1, B6, ecc.).
  • L'autoemoterapia viene eseguita (prescritta e monitorata da un medico) sotto forma di iniezioni intramuscolari di autoblood.


Prevenzione.

A causa della varietà di cause che causano la blefarite, è necessario disinfettare a fondo l'intero corpo ed eliminare i fattori eziologici: rilevamento e trattamento tempestivi delle malattie del tratto gastrointestinale, malattie metaboliche, controllo della rifrazione e prescrizione di occhiali correttivi, sanificazione del cavo orale e altri focolai di infezione cronica, salute generale e misure igieniche (protezione degli occhi quando si lavora in una stanza polverosa, cura della pelle delle palpebre, ecc.).

Va notato che è più difficile trattare la blefarite squamosa e soprattutto ulcerosa. Pertanto, quando compaiono segni di blefarite squamosa, il paziente deve essere attentamente esaminato e deve essere eseguito un ciclo completo di trattamento al fine di prevenire il passaggio alle sue forme cliniche più gravi..

ORZO ESTERNO.


Questa è un'infiammazione purulenta acuta del follicolo pilifero o della ghiandola sebacea alla radice delle ciglia. La malattia è più spesso causata da stafilococchi.

In un'area limitata vicino al bordo della palpebra, il rossore appare con gonfiore doloroso. L'infiltrato infiammatorio aumenta piuttosto rapidamente, accompagnato da edema della palpebra e talvolta della congiuntiva del bulbo oculare. Il 2-3 ° giorno, l'infiltrazione si scioglie in modo purulento, la parte superiore del gonfiore diventa giallastra. Il 3-4 ° giorno, la testa dell'orzo scoppia con il rilascio di pus e tessuto necrotico, dopo di che il dolore diminuisce immediatamente, l'infiammazione si attenua. Il gonfiore e il rossore della pelle scompaiono verso la fine della settimana. A volte l'orzo è accompagnato da mal di testa, febbre, gonfiore dei linfonodi regionali.

ORZO INTERNO.


Si verifica con l'infiammazione purulenta delle ghiandole della cartilagine della palpebra, quindi l'infiammazione è più pronunciata dalla congiuntiva e il contenuto dell'orzo si rompe lì.
L'orzo è pericoloso per le sue complicazioni derivanti da cure e trattamenti impropri. Un tentativo di spremere il pus dall'orzo ascesso è inaccettabile. Questo può portare alla diffusione di un processo purulento attraverso i vasi profondi nei tessuti dell'orbita e causare complicazioni potenzialmente letali come flemmone dell'orbita, tromboflebite, trombosi del seno cavernoso, meningite purulenta.

Nessun pronto soccorso di emergenza richiesto.

Trattamento.

  • All'inizio dell'infiammazione, la pelle della palpebra viene lubrificata con soluzioni antisettiche, unguenti (70% di alcol, 1% di unguento al mercurio giallo, 1% di soluzione verde brillante).
  • Prescrivere una terapia ad altissima frequenza, calore secco. Non è possibile applicare impacchi, lozioni, poiché causano gonfiore delle palpebre, portano alla diffusione dell'infiammazione.
  • La soluzione di sodio solfacile al 15-30% viene instillata negli occhi 6-8 volte al giorno.
  • Con un aumento della temperatura, un edema pronunciato delle palpebre, un aumento dei linfonodi regionali, nonché un corso persistente di orzo, antibiotici, farmaci sulfa dovrebbero essere prescritti all'interno.
  • Se l'orzo inizia ad ascesso, cioè appare un nucleo purulento, le procedure termiche vengono annullate. Con un corso ricorrente di orzo in un paziente, è necessario esaminare il sangue per la sterilità, per il contenuto di zucchero in esso, condurre un esame per identificare i focolai di infezione cronica.
  • Con l'orzo ricorrente, viene effettuato un trattamento di rafforzamento generale (prescrizione di lievito di birra, iniezioni e pillole di vitamine B, C, autoemoterapia).

Prevenzione l'orzo include l'igiene dei focolai di infezione cronica (cavità orale, seni paranasali, ecc.), Protezione degli occhi quando si lavora in una stanza polverosa e misure di salute generale (cibo ricco di vitamine, indurimento del corpo).

KHALAZION O GRADINA.


È un'infiammazione proliferativa cronica delle ghiandole della cartilagine palpebrale.
Questo processo è quasi indolore. Nello spessore della cartilagine della palpebra appare un sigillo, che aumenta di dimensioni fino a diventare un grande pisello. Il rigonfiamento locale della palpebra è visibile, il colore della pelle sopra non è cambiato, la pelle è mobile. Il contenuto giallo-biancastro del calazio è visibile dalla congiuntiva.

Trattamento.

  • Con un calazio di piccole dimensioni e di breve durata, possono essere utilizzati farmaci che hanno un effetto riassorbente (unguento al mercurio giallo all'1% per via topica). Le cure termali sono controindicate, possono stimolare la crescita del calazio.
  • Con chalazions esistenti di grandi dimensioni oa lungo termine, il paziente viene indirizzato a un oftalmologo per la loro escissione operativa su base ambulatoriale. Il calazio di sbucciatura viene eseguito dalla congiuntiva.
  • La cura del paziente nel periodo postoperatorio comprende il risciacquo della cavità congiuntivale con la soluzione di furacilina 1: 5000, l'installazione di soluzioni di sodio solfacile al 15-30%.

MOLLUSCO CONTAGIOSO.


Questa malattia viene trasmessa per contatto, quindi un bambino che fa parte di una squadra di bambini, a cui è stato diagnosticato un mollusco contagioso, viene messo in quarantena fino alla guarigione..

La malattia è caratterizzata dalla comparsa di noduli bianco-giallastri di dimensioni fino a 2 mm con un bordo ovale e una piccola depressione al centro. Si trovano più spesso nell'area dell'angolo interno della palpebra inferiore più vicino al bordo ciliare e talvolta si formano diversi noduli proprio sul bordo della palpebra. Quando il processo è localizzato sul bordo delle palpebre, si verifica la macerazione dei noduli e una massa pastosa viene rilasciata nella cavità congiuntivale. In questi casi, la membrana connettiva è irritata, si verifica la congiuntivite. C'è motivo di credere che il mollusco contagioso sia una malattia virale, ma l'agente patogeno non è stato ancora identificato.

Trattamento comprende le seguenti attività:

    spremere il contenuto del nodulo, seguito da cauterizzazione con soluzione alcolica all'1% di verde brillante, soluzione di Lugol, soluzione al 5% di nitrato d'argento, tintura al 5% di iodio, matita di lapislazzuli, ecc. La manipolazione viene eseguita su base ambulatoriale.

COPERCHIO VERTICALE.


Si verifica con la paralisi del nervo facciale, dopo lesioni, ustioni delle palpebre, che portano a deformazione cicatriziale, sullo sfondo di blefarite cronica, congiuntivite e negli anziani. La palpebra pende verso il basso, si allontana dal bulbo oculare, la sua congiuntiva è esposta. L'inversione della palpebra può portare a lacrimazione, ipertrofia della congiuntiva delle palpebre, bulbo oculare.

Trattamento eversione operativa.

Assistenza infermieristica con eversione della palpebra comprende:

  • Trattamento del sacco congiuntivale (instillazione di soluzioni antisettiche), posa di unguenti vitaminici durante la notte.
  • Le persone anziane devono imparare come asciugare correttamente le lacrime durante l'eversione iniziale. Non puoi pulire la lacrima dall'occhio verso il basso (questo allunga ancora di più la palpebra), devi asciugare la palpebra inferiore con un fazzoletto, un batuffolo di cotone, premendolo sull'occhio.

Twist of the century. (di solito in basso).


Questa è una malattia in cui il bordo ciliare anteriore della palpebra si gira verso il bulbo oculare. In questo caso le ciglia, come un pennello, strofinano la cornea, provocando danni e persino ulcerazioni. La torsione della palpebra si verifica nei neonati, negli anziani e nelle persone che soffrono di malattie infiammatorie dell'occhio e del suo apparato ausiliario.

Trattamento torsione della palpebra serve per identificare ed eliminare la sua causa.
Nei casi più gravi, il gonfiore viene eliminato prontamente. Nei casi lievi e prima dell'operazione, la palpebra viene rimossa con una striscia di cerotto adesivo.

Assistenza infermieristica con un tocco di secolo:

  • Nella toilette del sacco congiuntivale (installazione di soluzioni antisettiche), prevenzione della cornea interessata (posa di unguenti antisettici e vitaminici), nonché nella cura della pelle delle palpebre e delle guance (se irritata con cerotto adesivo).
  • È necessario applicare correttamente il cerotto adesivo per tirare indietro la palpebra inferiore. Poiché durante un volvolo spastico la pelle della palpebra inferiore viene abbondantemente bagnata da una lacrima, quando si cerca di staccare la palpebra, il dito scivola sulla pelle e non è possibile eliminare il volvolo - il cerotto adesivo non si attaccherà alla pelle e non terrà la palpebra. Pertanto, prima di rimuovere la palpebra, è necessario asciugare completamente la pelle con un panno di garza..
  • A volte lo spasmo dei muscoli palpebrali è così forte che è possibile mettere la palpebra avvolta nella posizione corretta solo quando uno o due strati di garza sono posti sotto il dito, che tirano la palpebra verso il basso, in modo che il dito non scivoli.
  • Con un leggero volvolo, è sufficiente lubrificare la pelle della palpebra inferiore con collodio. Con una forte torsione, questo non aiuta e, per mantenere la palpebra inferiore nella posizione corretta, bisogna tirarla verso il basso con una o due strisce di cerotto adesivo.


BLEFAROSPASMO.


Blefarospasmo - spasmo del muscolo circolare dell'occhio; di solito osservato in malattie e lesioni della cornea, alcune malattie neurologiche (sotto forma di una zecca). Tratta la malattia sottostante.


LAGOFTALM.


Lagoftalmo - chiusura incompleta delle palpebre (il cosiddetto occhio di lepre) - accade con la paralisi del nervo facciale. Si osserva anche con accorciamento congenito delle palpebre, cicatrici delle palpebre dopo lesioni traumatiche. In questa malattia, la fessura palpebrale sul lato della lesione è sempre più ampia, la palpebra inferiore è atonica, non adiacente al bulbo oculare, si nota lacrimazione.

Quando provi a chiudere le palpebre, la fessura palpebrale rimane aperta. L'occhio è aperto durante il sonno. A causa della mancata chiusura della fessura palpebrale, il bulbo oculare è esposto a secchezza, costantemente irritato, ci sono fenomeni di congiuntivite e infiammazione della cornea.

Trattamento.

La paralisi del nervo facciale viene solitamente trattata dai neuropatologi, nei casi più gravi è indicata la chirurgia oftalmica.

Assistenza infermieristica con lagoftalmo serve a proteggere l'occhio da un'eccessiva secchezza e infezioni. Per fare ciò, più volte al giorno, una soluzione di sulfacil sodio al 30%, paraffina liquida sterile o unguenti contenenti farmaci sulfamidici o antibiotici vengono instillati nel sacco congiuntivale..


PTOSI.


Ptosi - abbassamento della palpebra superiore. Questa malattia è congenita e acquisita (dopo lesioni, con danni al nervo oculomotore).

La ptosi può essere unilaterale e bilaterale.
A seconda di quanto la palpebra copre la pupilla, la ptosi può essere completa o parziale. Il pericolo di una ptosi congenita completa è che la palpebra non consente alla luce di passare dalla pupilla alla retina e la vista diminuisce (ambliopia).

Trattamento.

L'eliminazione della ptosi viene eseguita chirurgicamente. Per i bambini con ptosi congenita, la chirurgia viene eseguita all'età di 2-3 anni.
Prendersi cura dei bambini con ptosi congenita completa consiste nell'appendere la palpebra superiore con strisce di cerotto adesivo alla pelle della fronte. Questa procedura è prescritta per il periodo in cui il bambino è sveglio per prevenire l'ambliopia..

Articoli Su Allergie Alimentari