Sintomi di allergia al miele nei bambini e negli adulti, diagnosi e caratteristiche del trattamento

Il miele è un prodotto gustoso e salutare che viene utilizzato non solo in cucina, ma anche nelle ricette della medicina tradizionale. Tuttavia, dovrebbe essere trattato con cautela, soprattutto se somministrato ai bambini piccoli, perché i prodotti delle api sono gli allergeni più forti. Il miele può provocare la comparsa di sintomi come arrossamento della pelle, vampate di calore, mancanza di respiro e persino shock anafilattico. Come trattare le allergie dopo aver mangiato il miele, come prevenirne il verificarsi?

Perché il miele può causare una reazione allergica?

L'allergia al miele puro si verifica in un piccolo numero di persone che hanno malattie genetiche. Perché questo prodotto dell'apicoltura è considerato iperallergenico? Il fatto è che una reazione allergica è molto spesso causata non dal nettare digerito dall'ape stessa, ma dal polline delle piante, che è contenuto in una piccola quantità in esso.

Inoltre, la sensibilizzazione può essere causata da impurità che apicoltori senza scrupoli aggiungono durante la fabbricazione o nel prodotto finale:

  • zucchero di canna - viene aggiunto per accelerare la "maturazione" del miele, oppure il prodotto finito viene diluito con melassa per aumentarne il volume;
  • prodotti chimici - vengono dati alle api per aumentare la produttività;
  • antibiotici - usati per trattare api e alveari;
  • muffa che appare in condizioni di conservazione improprie.

Sintomi di allergia al miele

In caso di reazione allergica ai prodotti delle api, è necessario prendere urgentemente misure in modo che le condizioni della persona non diventino critiche. Per fare questo, è necessario conoscere i sintomi delle allergie, come si manifesta nei bambini e negli adulti, in modo da riconoscere il pericolo nel tempo. In alcune persone si manifesta come eruzione cutanea e arrossamento, mentre altri possono avere shock anafilattico ed edema di Quincke..

Negli adulti

I sintomi di allergia possono includere:

  • pelle;
  • membrane mucose;
  • Vie aeree;
  • tratto gastrointestinale.

Quali sono le manifestazioni esterne della reazione? La pelle di una persona diventa rossa, compaiono macchie e vesciche. L'area in cui si verifica l'eruzione cutanea di solito prude e si gonfia molto. Le mucose degli occhi, del naso, della bocca si gonfiano, gli occhi iniziano a lacrimare.

Quando il miele viene assunto internamente, si verificano dolore addominale, gonfiore e coliche. Il paziente apre il vomito, appare la diarrea. I sintomi dell'apparato respiratorio sono considerati uno dei più pericolosi. In primo luogo, starnuti, mal di gola, tosse, che si trasformano in mancanza di respiro, compaiono broncospasmo, la persona inizia a soffocare.

In caso di forte sensibilità ai prodotti delle api, può svilupparsi uno shock anafilattico, che nel 10-20% dei casi porta alla morte..

Segni di shock anafilattico:

  • una forte diminuzione della pressione sanguigna;
  • arrossamento improvviso o, al contrario, pallore della pelle;
  • perdita di conoscenza;
  • respirazione difficoltosa.

Nei bambini

I bambini sono generalmente più allergici al miele rispetto agli adulti. Ciò è dovuto al fatto che il sistema immunitario dei bambini non è ancora completamente formato e per scopi protettivi reagisce anche a stimoli innocui come pericolo.

I bambini di età inferiore a 3 anni presentano un forte gonfiore, un'eruzione cutanea pruriginosa su tutto il corpo. Cominciano a soffocare a causa del gonfiore alla gola. La disfunzione dell'apparato digerente si esprime sotto forma di coliche, flatulenza, nausea, diarrea. Spesso la temperatura corporea del bambino aumenta. Come appaiono le manifestazioni esterne di una reazione allergica in un bambino si può vedere nella foto.

Metodi diagnostici

Come determinare che i sintomi che compaiono sono un'allergia e la reazione è avvenuta con il miele? Esiste un metodo diagnostico speciale: test di scarificazione della pelle. Etanolo, cloruro di sodio e il sospetto allergene vengono applicati sull'avambraccio a una distanza di 2-3 cm l'uno dall'altro. Quindi, attraverso gocce di soluzioni, vengono fatte piccole iniezioni con una lancetta. Dopo 10-15 minuti, il test viene valutato. Un risultato positivo è la presenza di vesciche con un diametro superiore a 3 mm.

Un altro metodo diagnostico è un esame del sangue per il livello di immunoglobulina E. Questo è un modo più accurato di diagnostica, ma il suo costo è più alto e il tempo di consegna è più lungo..

Caratteristiche del trattamento di bambini e adulti

Cosa fare se un bambino o un adulto sviluppa sintomi di allergia dopo aver consumato il miele? Se i sintomi compaiono in una forma lieve e non rappresentano una minaccia per la vita e la salute, è sufficiente smettere di mangiare il prodotto. Tuttavia, molto spesso la reazione si verifica qualche tempo dopo aver mangiato piatti contenenti miele, quindi sono necessari farmaci per alleviare la condizione..

Antistaminici

L'istamina è un neurotrasmettitore, un regolatore di molti processi fisiologici. Quando un allergene entra nel corpo, viene rilasciata una grande quantità di istamina, che provoca uno spasmo della muscolatura liscia, espansione dei capillari, aumento della permeabilità delle loro pareti, rilascio di adrenalina e aumento della secrezione di succo gastrico. Tutto ciò porta alla comparsa di edema, insufficienza respiratoria, arrossamento della pelle e problemi al tratto gastrointestinale. Gli antistaminici bloccano i recettori dell'istamina e invertono gli effetti della reazione.

La tabella fornisce un elenco di antistaminici:

NomeSostanza attivaModulo per il rilascioCaratteristiche della reception
SuprastinCloropiraminaSoluzione iniettabile, compresseDa non assumere durante la gravidanza e l'allattamento, così come i bambini di età inferiore a 1 anno
EriusDesloratadinaCompresse, sciroppoNon dovrebbe essere usato durante il trasporto di un bambino e durante l'allattamento, così come i neonati sotto i 6 mesi
TavegilClemastineCompresse, soluzione iniettabileVietato ai bambini sotto i 6 anni

Mezzi per uso esterno

Sintomi esterni come orticaria, vesciche, arrossamenti, prurito possono essere trattati con pomate e gel ormonali e non ormonali. I preparati contenenti ormoni sono prescritti solo nei casi più gravi. Creano dipendenza e possono disturbare gli ormoni. Non possono essere utilizzati per più di 5 giorni, sono vietati alle donne in gravidanza e ai bambini.

La tabella mostra i prodotti per uso esterno:

NomeSostanza attivaModulo per il rilascioFunzionalità dell'applicazione
FlucinarFlucinolone acetonideUnguento, gelFarmaco ormonale. Non deve essere utilizzato da donne in gravidanza e ragazze adolescenti durante la pubertà.
BepantenDexpantenoloCrema, unguentoPreparazione sicura che promuove la rapida rigenerazione dei tessuti.
FenistilDimetindeneGelAntistaminico per uso esterno, vietato per glaucoma, iperplasia prostatica, di età inferiore a 1 mese.

Decongestionanti

Uno dei segni più pericolosi di allergia è l'angioedema, o edema di Quincke, in cui il viso e il collo si gonfiano. In questo caso, le vie aeree possono essere bloccate e la persona inizia a soffocare. In questi casi è necessaria un'assistenza immediata, il paziente deve assumere farmaci antiallergici e decongestionanti.

La tabella mostra i decongestionanti:

NomeSostanza attivaModulo per il rilascioCaratteristiche della reception
ZyrtecCetirizinaGocce orali, compresseLe gocce possono essere prese da 6 mesi, compresse - da 6 anni
ClaritinLoratadinCompresse, sciroppoLo sciroppo può essere assunto dai 2 anni

Rimedi popolari

Cosa fare se si è verificato un attacco allergico, ad esempio, nel paese e non ci sono antistaminici a portata di mano? I rimedi popolari aiuteranno a rimuovere le manifestazioni esterne:

  • Qualsiasi prodotto a base di latte fermentato (kefir, panna acida, latte cotto fermentato) viene miscelato in proporzioni uguali con acqua. Un batuffolo di cotone viene inumidito con una lozione e strofinato sulla zona della pelle interessata.
  • Un decotto viene preparato con camomilla, spago o salvia. La pianta schiacciata viene versata con un bicchiere di acqua bollente e insistita per un'ora. Successivamente, i tessuti molli vengono inumiditi nel liquido e applicati all'edema sotto forma di impacco.
  • A un bicchiere d'acqua vengono aggiunti pochi millilitri di acido borico. La soluzione risultante viene utilizzata per trattare le aree colpite. L'acido borico allevia rapidamente iperemia, prurito, arrossamento.

Dieta

Se un bambino o un adulto ha una reazione al miele per la prima volta, non dovresti controllare se si verificherà una seconda volta e continuare a mangiare il prodotto per motivi di sperimentazione. Di solito, con un uso ripetuto, l'allergia si manifesta in una forma più grave..

In caso di intolleranza individuale ai prodotti dell'apicoltura, si consiglia una dieta di eliminazione, in cui è necessario escluderli completamente dalla dieta. Il divieto copre non solo il miele puro, ma anche altri piatti che lo contengono, ad esempio dolciumi, salse, condimenti. Prima di acquistare un piatto già pronto o ordinare il cibo in un bar, devi leggere attentamente la composizione o chiedere a un dipendente dell'istituzione se c'è miele tra gli ingredienti.

Cosa può sostituire il miele in cucina? Per torte, pasticcini, salse dolci, è adatto lo sciroppo d'acero o di mais..

In quali casi è indicato il ricovero?

Nella maggior parte delle persone, la prima reazione allergica si manifesta sotto forma di indigestione, arrossamento, eruzione cutanea, iperemia delle mucose. Questa condizione non è pericolosa per la vita e scompare rapidamente dopo l'assunzione di farmaci. Tuttavia, con l'uso di una grande quantità di un allergene o con una forte intolleranza individuale, possono verificarsi condizioni pericolose per la vita, ad esempio shock anafilattico ed edema di Quincke. In questi casi sono necessari ricovero urgente e cure ospedaliere..

Quando dovresti chiamare un'ambulanza? L'intervento medico è necessario per le seguenti manifestazioni di allergie:

  • l'area del collo è iperemica;
  • perdita di conoscenza;
  • convulsioni;
  • disturbo respiratorio;
  • polso debole;
  • calo della pressione sanguigna.

Quali tipi di miele causano più spesso allergie??

Succede che quando si utilizza un tipo di miele, si verifica una reazione allergica, ma quando si prende un altro, non lo fa. In questo caso l'allergene principale non è il nettare digerito dalle api stesse, ma il polline delle piante del miele..

Se una persona ha un'intolleranza a qualsiasi pianta, ad esempio tiglio, trifoglio, castagno, il miele prodotto dal nettare di questi fiori provocherà sensibilizzazione. Tra tutti i prodotti delle api, il più ipoallergenico è il miele di acacia ottenuto dai fiori di robinia. È consentito darlo anche a bambini di età inferiore a un anno e donne incinte..

È possibile prevenire una reazione allergica al miele?

Prima di dare a un bambino un nuovo prodotto, dovresti assicurarti che il suo corpo accetti normalmente il miele. Come identificare in anticipo se si verificherà o meno un'allergia? Ci sono 2 modi per controllare:

  • Un po 'di miele viene gocciolato sulla punta della lingua. Se si avverte una sensazione di bruciore, arrossamento, gonfiore, la cavità orale viene immediatamente lavata con abbondante acqua e il prodotto viene scartato..
  • Una piccola quantità di miele viene applicata sulla piega del braccio all'interno del gomito. In questo luogo, la pelle è molto sensibile, quindi la sensibilizzazione, se c'è un'allergia, appare rapidamente. Rossore, prurito, vesciche, eruzione cutanea: tutto ciò suggerisce che dovresti rifiutare i farmaci.

Tali metodi di test aiutano a prevenire una reazione allergica ed evitare gravi conseguenze. Non richiedono una formazione speciale, ma aiutano a mantenere la salute e talvolta la vita..

Sintomi e segni di allergia al miele nei bambini

Il miele è un prodotto alimentare abbastanza gustoso e sano. A causa della sua diversa composizione chimica, che include un'enorme quantità di vitamine e minerali, ha anche una serie di proprietà medicinali ampiamente utilizzate nella medicina popolare..

Inoltre, i guaritori usano altri prodotti per l'apicoltura non meno curativi..

Ma, nonostante tutti i benefici del miele, è un allergene abbastanza forte. Pertanto, è necessario prestare molta attenzione quando si introduce questo prodotto nella dieta dei bambini..

I sintomi dell'allergia al miele nei bambini possono essere molto diversi, quindi i genitori dovrebbero conoscerli per adottare misure tempestive per curare la malattia.

Puoi scoprire i sintomi dell'allergia alle noci in un bambino dal nostro articolo..

Informazione Generale

Le donne che allattano dovrebbero prestare particolare attenzione nel loro uso, poiché i bambini sono più vulnerabili e il corso di una reazione allergica può verificarsi in loro in una forma particolarmente acuta.

L'allergia al miele nei bambini e nei neonati su HB è osservata abbastanza spesso.

Ciò è dovuto al fatto che il corpo del bambino non è ancora completamente formato..

Inoltre, i bambini piccoli tendono ad avere un'immunità debole per resistere a forti allergeni..

Nei neonati, può comparire una reazione allergica all'HB se la madre consuma più miele di quanto raccomandato dai nutrizionisti come indennità giornaliera.

Cause di occorrenza

Oltre a un sistema immunitario debole, le cause di una reazione allergica al miele nei bambini possono essere la presenza di:

  • predisposizione ereditaria;
  • asma bronchiale;
  • raffreddori frequenti;
  • intolleranza al glucosio.

Gli attacchi allergici possono verificarsi in un bambino perfettamente sano se:

  1. C'è una sovrabbondanza di polline nel miele.
  2. Il prodotto è caricato con sostanze chimiche utilizzate per trattare l'orticaria.
  3. Le api sono state trattate con agenti antibatterici.
  4. Gli alveari erano tenuti in cattive condizioni igienico-sanitarie.
  5. C'è un eccesso del tasso di consumo giornaliero del prodotto, superiore a 50 grammi (1 cucchiaio).

Si consiglia di iniziare a includere il miele nella dieta di un bambino a partire dai 7 anni, quando il corpo è sufficientemente forte.

Per fare questo, nelle prime fasi, una piccola quantità di prodotto viene sciolta in acqua tiepida e data come bevanda, in futuro il miele potrà essere utilizzato nella sua forma pura.

Dove può essere contenuto?

Il miele può essere trovato in un'ampia varietà di alimenti.

Viene aggiunto a pasticceria e dolci: caramelle, biscotti di pan di zenzero, biscotti, torte, pasticcini e altri..

Sulla base, preparano deliziose marmellate di mirtilli rossi, mele e molti altri frutti, oltre a varie bevande.

Con il suo aiuto si ottengono dolci originali, marinate per verdure e salse varie per insalate e arrosti di carne. Il miele fa parte dei ripieni per torte e panini.

Forma a croce

Oltre a un'allergia al miele stesso, può comparire anche una forma cross-over. La reazione si verifica quando le api si toccano.

È anche causato dall'uso di prodotti dell'apicoltura, ad esempio pane d'api, pappa reale, propoli e altri.

Tutti loro, come il miele, sono saturi di peli del corpo dell'ape, composti della sua saliva e ghiandole specifiche. Le allergie crociate possono essere causate da polline o nettare.

Sintomi e segni

Come si manifesta la reazione? Allergia al miele nei bambini - foto:

L'allergia al miele ha un'ampia varietà di sintomi. Una reazione dopo aver consumato il prodotto può essere accompagnata dai seguenti sintomi:

  • arrossamento della pelle e eruzione cutanea;
  • tosse, starnuti e solletico nel rinofaringe;
  • scarico dal naso;
  • mancanza di respiro e respiro rauco;
  • dolore al petto;
  • gonfiore delle labbra e della lingua;
  • arrossamento degli occhi e lacrimazione;
  • nausea e vomito;
  • diarrea;
  • mal di testa;
  • un aumento della temperatura;
  • orecchie soffocanti;
  • aumento della sudorazione;
  • sete costante.
torna al contenuto ↑

Ciò che è pericoloso?

Frequenti reazioni allergiche indeboliscono significativamente il sistema immunitario del bambino.

Questo, a sua volta, porta al fatto che il suo corpo perde la sua protezione e diventa vulnerabile a una varietà di malattie..

Inoltre, in casi particolarmente gravi, possono verificarsi edema di Quincke o shock anafilattico. Queste reazioni sono molto pericolose e possono essere fatali..

Pertanto, alla minima difficoltà nella respirazione in un bambino, è necessario chiamare urgentemente specialisti per fornire assistenza medica.

Diagnostica e analisi

Per identificare quale allergene sta causando la reazione, è necessario contattare uno specialista. Un immunologo condurrà un esame iniziale del bambino e quindi prescriverà il metodo diagnostico appropriato:

  • bambini sopra i 5 anni - test allergologici;
  • bambini sotto i 5 anni: un esame del sangue per la presenza di immunoglobuline.

Sulla base dei risultati del test, il medico prescriverà un trattamento appropriato che eliminerà i sintomi della malattia e bloccherà l'azione dell'allergene..

Trattamento

L'effetto maggiore nel trattamento di una reazione allergica al miele è fornito dalla terapia complessa, che include l'uso di medicinali, metodi di medicina tradizionale e l'adesione a una certa dieta.

Medicinali

Per il trattamento delle allergie nei bambini di età superiore a un mese vengono utilizzati antistaminici: Zirtek, Suprastin e Fenistil.

Dopo 8 mesi, puoi usare Cetirizina. L'assunzione di questi farmaci non è accompagnata da sonnolenza e dipendenza.

Per alleviare il rossore ed eliminare le eruzioni cutanee, si consigliano le creme: Elidel, Bubchen, Tsindol, Advantan. Per rimuovere gli allergeni dal corpo del bambino, vengono utilizzati enterosorbenti, ad esempio Enterosgel o Smecta.

Allo stesso tempo, dovresti sapere che solo il medico curante può prescrivere farmaci e il loro dosaggio per un bambino..

In questo caso è molto pericoloso auto-medicare..

Rimedi popolari

Per il trattamento dei bambini, puoi utilizzare vari decotti e infusi solo come agenti esterni che aiuteranno ad alleviare rapidamente il rossore, eliminare eruzioni cutanee e gonfiore:

  1. Sciogliere una piccola quantità di panna acida o kefir con la stessa quantità di acqua tiepida e utilizzare come impacchi.
  2. Versare 100 grammi di spago secco con 500 millilitri di acqua bollente e cuocere a fuoco lento per 10 minuti a bagnomaria. Filtrare il brodo risultante e usarlo per lozioni o aggiungerlo al bagno.
  3. Prepara una miscela di parti uguali di radice di valeriana, celidonia, camomilla, erba di San Giovanni e salvia. Preparare 100 grammi della raccolta di erbe risultante con 1 litro di acqua bollente e lasciare agire per mezz'ora. Successivamente, filtra l'infuso e usalo per impacchi e bagni..
  4. Prendi 50 grammi di timo e piantaggine e inforna con 1 litro di acqua bollente. Infondere la composizione per un'ora, quindi filtrare. Inumidire i tamponi di cotone nell'infusione risultante e pulire delicatamente le aree della pelle colpite.
torna al contenuto ↑

Dieta

Un punto importante nel trattamento delle allergie è la dieta..

I prodotti di pasta al burro, cibi salati, in salamoia e in scatola, salsicce e carni affumicate, bevande gassate, dolci, gelati e cioccolato dovrebbero essere esclusi dalla dieta del bambino.

Nella prima settimana dopo l'insorgenza di una reazione allergica, il menù del bambino dovrebbe essere composto da zuppe in brodo vegetale, cereali e pasta di semola di grano duro. Si consiglia di utilizzare il tè debole come bevanda..

Inoltre, puoi aggiungere ai piatti dietetici carne magra bollita o al forno, uova, piselli, fagioli, verdure, frutta, ricotta. Si consiglia inoltre di consumare latte e bevande a base di latte acido.

Prevenzione

La prevenzione della comparsa di una reazione allergica al miele nei bambini si riduce all'implementazione di una serie di semplici regole. Questi includono quanto segue:

  1. Non includere il miele nel menu di una madre che allatta e dei bambini sotto i 7 anni.
  2. Aggiungere gradualmente il prodotto alla dieta in piccole porzioni.
  3. Acquista miele solo da fornitori fidati.
  4. Assicurati che il bambino mangi solo la norma giornaliera (non più di 50 grammi).
  5. Adotta misure per rafforzare il sistema immunitario.
  6. Se un bambino è allergico a questo prodotto, è necessario spiegargli che non dovrebbe usarlo.
  7. Avvisare le maestre dell'asilo o le insegnanti a scuola che non solo il miele è controindicato per un bambino, ma anche cibi e piatti che lo contengono.

Per evitare conseguenze indesiderabili dopo aver consumato il miele, si consiglia di condurre test prima di includerlo nel menu del bambino..

Per fare ciò, una piccola quantità di questo prodotto deve essere applicata all'interno del polso. Se l'irritazione non compare entro mezz'ora, puoi iniziare a introdurre il miele nel menu del bambino.

Per prevenire un'allergia da bambini con HB, la madre dovrebbe consumare una quantità moderata di miele, non più di 150 grammi al giorno. Se allo stesso tempo il bambino ha ancora una reazione, è necessario interrompere immediatamente l'uso di questo prodotto e contattare uno specialista.

Come puoi vedere da quanto sopra, il miele, come la maggior parte dei prodotti, può, se consumato, portare non solo benefici, ma anche danni. Pertanto, è necessario prestare particolare attenzione quando lo si introduce nella dieta dei bambini, così come quando si nutrono i bambini..

Il miele potrebbe essere allergico? Puoi scoprire allergie e pseudoallergie al miele da questo video:

Ti chiediamo gentilmente di non auto-medicare. Fissa un appuntamento con un dottore!

Come si manifesta l'allergia al miele nei bambini?

Ciao cari lettori. Nell'articolo capiamo perché i bambini possono essere allergici al miele, quali sintomi si manifesta, come viene diagnosticato e come viene trattato.

  1. Allergia al miele in un bambino
  2. Come si manifesta l'allergia infantile?
  3. Diagnostica allergica
  4. Terapia
  5. Prevenzione dell'allergia infantile al miele
  6. Importante da ricordare

Allergia al miele in un bambino

Le reazioni allergiche dei bambini al miele sono osservate dai medici meno spesso rispetto ad altri tipi di allergie.

Tuttavia, nonostante le molte proprietà utili di questo prodotto, l'allergia di un bambino al miele può essere piuttosto difficile..

Tali reazioni allergiche sono, di regola, una risposta del fragile sistema immunitario del bambino al polline contenuto in questo prodotto dell'apicoltura..

Pertanto, un'allergia può manifestarsi a una varietà specifica di essa (a un polline specifico, è lei che è il provocatore della malattia).

Come si manifesta l'allergia infantile?

Il gruppo a rischio comprende bambini con una predisposizione ereditaria a questa malattia allergica, immunità indebolita, dermatite atopica, nonché bambini che spesso hanno rinite, per non parlare degli attacchi di asma bronchiale.

Inoltre, le allergie sono possibili se il bambino mangia troppo miele (la norma al giorno per i bambini non deve superare i 30-50 grammi).

I neonati possono manifestare una reazione allergica se il prodotto in grandi quantità entra nel loro corpo con il latte materno della madre.

Quindi come si manifesta l'allergia al miele nei bambini? È importante che tutti i genitori conoscano queste reazioni, in modo che quando compaiono, contatta immediatamente uno specialista..

L'allergia al miele nei bambini si manifesta circa mezz'ora dopo che il bambino ha mangiato il miele o qualsiasi prodotto contenente miele.

I primi segni sono espressi da eruzioni cutanee, leggero rossore sulla pelle (nei neonati, tutto è più acuto). Il grado di manifestazione della malattia varia..

Dipende dalla sensibilità del corpo del bambino all'allergene. Pertanto, i medici dividono i sintomi dell'allergia in lievi, moderati e gravi..

Le manifestazioni lievi sono caratterizzate da:

  • Disordini gastrointestinali.
  • Mal di stomaco.
  • Lacrimazione.
  • Rinorrea.
  • Starnuti.
  • Mal di gola, tosse (possono verificarsi sibili e sibili nei polmoni; la tosse è generalmente secca e parossistica).

I sintomi moderati sono i seguenti:

  • Gli occhi sono rossi, le loro membrane sono gonfie.
  • Il bambino potrebbe avere mal di testa.
  • Possibilmente vomito, diarrea, debolezza.
  • Può verificarsi aumento della sudorazione, gonfiore della pelle.
  • Crescono aree di eruzione cutanea e arrossamento.
  • Vesciche sulla pelle.
  • Tosse dura accompagnata da mancanza di respiro e broncospasmo.
  • Gonfiore della gola, lingua.
  • Angioedema.
  • La pressione sanguigna può diminuire e la temperatura può aumentare.

Quando un bambino sviluppa segni di una reazione allergica, i genitori dovrebbero mostrarlo immediatamente a un allergologo.

Non puoi ritardare una visita. La terapia per questo tipo di allergia è la stessa di qualsiasi tipo di reazione allergica alimentare.

Diagnostica allergica

Si conoscono più di duecento tipi di miele. I genitori devono sapere come testare l'allergia al miele di un bambino.

Per capire quale tipo di prodotto sta causando una reazione allergica, il medico può prescrivere test allergologici speciali (ma possono essere eseguiti solo per bambini dai tre anni in su).

Il metodo esatto per determinare cosa esattamente nella composizione del miele è un allergene per i bambini è la determinazione della quantità di immunoglobulina E analizzando il sangue del bambino.

Terapia

Il trattamento delle allergie al miele, come qualsiasi tipo di allergia alimentare, è ridotto all'uso di antistaminici e medicinali tradizionali..

Nei casi lievi, il prodotto viene semplicemente escluso dal menu. Dovresti stare molto attento a un certo numero di bevande per bambini, dolci: potrebbero avere miele nella loro composizione.

Anche il latte artificiale può contenere questo prodotto.

Un allergologo per gravi allergie può prescrivere:

  • Antistaminici (seconda o ultima terza generazione). I farmaci bloccano l'aumento della produzione di istamina a contatto con un allergene, stabilizzano le condizioni del bambino (gocce e sciroppi per i più piccoli, supposte, compresse per i bambini più grandi).
  • Se necessario, vengono prescritti rimedi locali: spray nasali, bagni con erbe medicinali, unguenti vari (e le loro opzioni non ormonali possono essere utilizzate per i bambini più piccoli: hanno eccellenti proprietà antinfiammatorie). Per lesioni cutanee gravi, il medico può prescrivere unguenti ormonali..
  • Da rimedi popolari, kefir e panna acida, decotti e infusi di calendula, camomilla, erba di San Giovanni, achillea e così via si sono dimostrati molto utili per la pelle colpita di un bambino. (usali come lozioni, fai bagni). La tosse allergica allevia la radice di liquirizia. È importante ricordare che tutti i metodi di trattamento tradizionali sono anche prescritti da uno specialista..

L'allergia al miele è determinata solo dal medico, non dai genitori, ed è curata esclusivamente dal medico. Questa è la condizione più importante per la guarigione di tuo figlio..

Prevenzione dell'allergia infantile al miele

Sfortunatamente, a volte i bambini hanno una reazione allergica al miele, soprattutto se i loro genitori soffrono di una predisposizione simile..

Per evitare le allergie infantili, il miele deve essere introdotto nella dieta con molta attenzione e non troppo presto..

È meglio consultare un pediatra su quando esattamente iniettare il miele. Questa regola è estremamente importante se il bambino ha malfunzionamenti nel tratto gastrointestinale o dermatite atopica..

Inoltre, si dovrebbe:

  • Esegui un test a casa: applica un po 'di miele sulla mano del bambino (di solito sulla piega). Se questo tipo di miele è allergico per il bambino, la pelle diventerà immediatamente rossa o appariranno piccoli brufoli.
  • Acquista solo il miele di cui sei assolutamente sicuro.
  • Ricorda che è meglio non mangiare miele per i bambini sotto i due anni (e molti terapisti consigliano di somministrare il miele solo dall'età di sette anni).

Allergia al miele in briciole

Si ritiene che l'allergia di un bambino al miele, soprattutto in tenera età, sia un fenomeno raro. Da un lato, non tutti i genitori offrono il miele ai bambini. E questo è un approccio assolutamente corretto nelle condizioni moderne. D'altra parte, questo prodotto dell'apicoltura è considerato ipoallergenico. È un magazzino di vitamine e minerali. Il miele è un ottimo fornitore di carboidrati, un ottimo adattogeno naturale. Contiene molte sostanze bioattive in concentrazioni ottimali. E fin dai tempi antichi ha aiutato le persone a combattere molti disturbi. Il miele è ancora il miglior sostituto dello zucchero.

È consigliato non solo per raffreddori, infezioni batteriche croniche del rinofaringe. Si ritiene che questo prodotto aiuti il ​​corpo a combattere le allergie. Certo, il polline che le api usano come materia prima per il miele può senza dubbio essere un allergene. Ma si ritiene che dopo il trattamento enzimatico da parte delle api, perda praticamente le sue proprietà allergeniche. Perché il corpo dei bambini in questo caso reagisce troppo attivamente a questo prodotto??

Ragioni per lo sviluppo di allergie

Com'è che il miele, oltre alla massa di componenti utili, contiene anche allergeni. Gli allergeni sono componenti che possono causare una reazione eccessiva nel corpo del bambino. E spesso entrano nel miele non sotto forma di api, ma a causa del "fattore umano".

I prodotti delle api a volte includono:

  1. Composti chimici utilizzati dagli apicoltori per disinfettare le colonie di api dai parassiti.
  2. Agenti antibatterici utilizzati dagli apicoltori per curare le api.
  3. Zucchero di canna (un forte allergene) aggiunto al miele, aumentandone la dolcezza e la quantità.
  4. Chitina avanzata dagli acari che parassitano le api.
  5. Altre impurità di origine biologica o artificiale.

In rari casi, i bambini hanno una predisposizione genetica alle reazioni allergiche agli apiprodotti. E se un bambino mangia grandi quantità di miele potrebbe "guadagnare" allergie.

Per i neonati, il miele puro, ottenuto non con il latte materno, è sconsigliato affatto. Si consiglia ai bambini di 1-3 anni di somministrarlo solo in casi eccezionali, non più di 1,75 ml o 1/4 cucchiaino in 3 dosi divise. L'ottimo è iniziare a introdurre il bambino ai prodotti a base di miele in età scolare..

Un bambino può sviluppare allergie se sua madre è un'amante del miele. E alla ricerca del recupero o della voglia di concedersi i dolci, mangia regolarmente miele, e non sempre nelle quantità consigliate da nutrizionisti e pediatri. O una volta mangiava molto miele, più di un bicchiere alla volta.

Nonostante il fatto che gli enzimi delle api debbano neutralizzare il polline, a quanto pare questo non accade fino alla fine. Pertanto, se un bambino è allergico al polline di una particolare pianta, il miele ottenuto dai suoi fiori potrebbe causare una reazione eccessiva del corpo del bambino a tale prodotto. Allo stesso tempo, il miele ottenuto dal polline dei fiori di qualsiasi altra pianta sarà percepito normalmente.

I bambini affetti da asma bronchiale, rinite, congiuntivite di natura allergica, diatesi rischiano, se possibile, di sviluppare una reazione eccessiva agli apiprodotti. I prodotti dell'apicoltura dovrebbero essere introdotti nella loro dieta con grande cura, osservando attentamente la reazione.

Segni di una reazione al miele

I primi segni possono comparire letteralmente pochi minuti dopo che il prodotto è entrato nella mucosa orale. Ma di solito il corpo inizia a rispondere entro 15-30 minuti. La reazione troppo attiva del sistema immunitario al prodotto dell'organismo delle api può assumere diverse forme:

  • facile;
  • moderare;
  • pesante.

Le manifestazioni allergiche possono essere cutanee, la reazione può manifestarsi come rinite, congiuntivite, angioedema e anche sotto forma di dispepsia, feci sconvolte e vomito. Negli adulti, una reazione allergica può manifestarsi sotto forma di tosse parossistica; nei bambini del primo anno di vita, l'effetto della tosse è debole. Pertanto, non vale la pena aspettarsi che un neonato tossisca come un adulto. Ma la mancanza di respiro e la respirazione rauca serviranno come un chiaro segno di una reazione negativa del corpo della briciola ai prodotti delle api..

Manifestazioni allergiche

Un lieve grado di allergia può manifestarsi sotto forma di iperemia sulle guance del bambino, eruzione cutanea orticarioide (vesciche) o orticaria, una leggera indigestione, congestione nasale con il deflusso di una secrezione liquida trasparente, lacrimazione. L'eruzione cutanea prude molto e provoca un grave disagio al bambino. Con i disturbi intestinali, il bambino può essere infastidito da dolore moderato, flatulenza e una leggera violazione delle feci. I movimenti intestinali possono essere leggermente sottili, schiumosi e di colore verde..

Con una reazione moderata, i sintomi si intensificano, l'eruzione cutanea può essere abbondante, diffondendosi a tutto il corpo. Le guance delle briciole sono ricoperte da macchie irregolari scarlatte. La pelle diventa più sottile e squamosa. Le palpebre del bambino possono gonfiarsi, la pelle e le mucose sono iperemiche, la lacrimazione è abbondante.

La respirazione nasale è difficile o assente a causa di un grave edema della mucosa, si sviluppa una lieve ipossia. Il respiro del bambino è pesante, si possono sentire dei gorgoglii. Il bambino si rifiuta di allattare. A causa del naso chiuso, non può succhiare. Il sonno e le condizioni generali sono disturbate. Il bambino sta piangendo e irrequieto.

Sputa spesso, soffre di coliche intestinali. Le feci del bambino sono liquide, verdi e schiumose. La temperatura corporea può essere leggermente aumentata. L'indigestione si verifica perché le allergie sviluppano non solo il gonfiore della mucosa nasale, degli occhi o della bocca. Questo edema può anche interessare le mucose dell'intero sistema digerente. E questo interrompe la capacità del corpo di digerire correttamente e completamente il cibo (anche il latte materno facilmente digeribile) e di assorbire i nutrienti necessari.

Un grado grave è caratterizzato da eruzioni confluenti, angioedema totale, che può coprire non solo i tessuti esterni, ma anche la lingua, le tonsille, la laringe. La pressione della briciola diminuisce, la respirazione è difficile, possono iniziare laringe e broncospasmo. La temperatura corporea può aumentare o può svilupparsi uno shock anafilattico. Il grado è estremamente pericoloso e può causare la morte di un bambino.

Queste malattie lo perseguiteranno per tutta la vita, per evitare che questo sia un compito importante per i genitori. Per qualsiasi grado di reazione allergica, è meglio andare in ospedale per chiedere aiuto. A volte le allergie sono limitate e provocano un lieve disagio al bambino. Ma ci sono casi di sviluppo di una reazione fulminea. In cui è necessario un aiuto urgente.

Prima di aggiungere il miele alla tua dieta o di iniziare un nuovo barattolo. una madre che allatta può mettere una goccia di miele sull'avambraccio del suo bambino al gomito. Strofina un po 'e parti. Dopo 30-60 minuti, rimuovere il miele rimanente e controllare le condizioni della pelle del bambino. Se compare un rossore o un'eruzione cutanea, metti da parte il barattolo, è garantito che il piccolo avrà una reazione a questo prodotto. Se non ci sono cambiamenti nella pelle, c'è il rischio di sviluppare allergie, ma insignificanti.

Trattamento dell'allergia agli apiprodotti

La tattica terapeutica per le allergie implica un approccio integrato che combina terapia dietetica e trattamento farmacologico. Inoltre, la dieta viene alla ribalta. L'eliminazione dei prodotti allergenici nel tempo porta alla normalizzazione dello stato del bambino. Ma devi essere paziente. Ed escludere temporaneamente dalla dieta non solo il miele, ma anche tutti gli alimenti considerati allergenici.

La dieta della madre dovrebbe essere completa, ma molto delicata, in modo che l'intestino del suo bambino possa tornare al normale lavoro. I piatti cucinati in brodo, qualsiasi cibo fritto, salato o dolce dovrebbero essere assenti sulla tavola della mamma. La preferenza dovrebbe essere data ai prodotti a base di acido lattico. Dovrai rinunciare a tutte le verdure e i frutti di colore rosso vivo o arancione, uva e ananas, frutti di mare e noci. Il caviale è considerato molto allergenico, in particolare il caviale rosso. Bisogna fare attenzione con cibi come latte intero o panna acida, pane bianco o semolino

Non c'erano prodotti elencati qui che le donne che allattano non dovrebbero mangiare comunque, perché sono semplicemente assenti dal menu delle madri premurose.

L'eliminazione dell'allergene non sempre porta un sollievo rapido e visibile. Il bambino potrebbe aver bisogno di farmaci. La solita serie di misure per combattere le allergie include l'uso di:

  • enterosorbenti (Polysorb);
  • antistaminici per uso locale (unguenti, gel) e generale (gocce, sciroppi, sospensioni o compresse), ad esempio Fenistil o Fenkarol, le gocce di Zirtek sono consentite da sei mesi;
  • pre- o probiotici (Maxilac);
  • gocce nel naso (soluzioni saline, vasocostrittori);
  • agenti ormonali sotto forma di un unguento o gel o iniettabili.

Gli antistaminici locali sono usati per i sintomi della pelle; la rinite allergica richiede l'uso di vasocostrittori per ripristinare la respirazione nasale. Gli ormoni sono prescritti per il trattamento delle allergie che possono essere trattate con questi agenti e solo in casi molto avanzati quando gli antistaminici non hanno l'effetto desiderato e l'allergia continua a svilupparsi.

Allergia al miele: come si manifesta la reazione ai prodotti delle api nei bambini e negli adulti

Fin dall'antichità il miele è noto all'umanità per le sue proprietà benefiche. È spesso usato nella medicina popolare per curare il raffreddore ed è anche usato come dolcezza. Nell'articolo considereremo se può esserci un'allergia al miele e scopriremo se esiste una varietà non allergenica che non causa una reazione.

Miele - allergene o no?

Il miele d'api contiene oltre 250 ingredienti naturali. Tra questi ci sono un gran numero di aminoacidi, minerali, vitamine e oligoelementi. E la sostanza glucosio ossidasi è responsabile delle proprietà curative di questo prodotto..

Questo prodotto è composto per l'80% da zuccheri semplici come fruttosio, maltosio, melesitosio e glucosio, per il 18% da acqua e per il 2% da altre sostanze. La composizione esatta varia a seconda del tipo di miele.

Qualsiasi componente può essere la causa di una reazione allergica. E anche impurità estranee che sono entrate casualmente nel prodotto dell'apicoltura.

Di seguito considereremo perché dopo aver consumato il miele può verificarsi una reazione allergica e come trattarne le conseguenze che si verificano nel corpo..

Esistono allergie al miele??

Nella maggior parte dei casi, l'allergia al miele si sviluppa a causa della maggiore reazione del corpo al polline che contiene. Quando si mangia il miele, i residui di polline sono riconosciuti dal sistema immunitario come dannosi. Questo fatto contribuisce al rilascio di istamina nel flusso sanguigno, a causa del quale compaiono i principali sintomi allergici..

Se dopo un pasto hai le palpebre gonfie, congestione nasale o rinite, questi sono segni di un'allergia al miele.

Altri motivi possono essere:

  • il batterio Clostridium botulinum, che produce una neurotossina paralizzante muscolare che provoca lo sviluppo del botulismo, soprattutto nei bambini piccoli;
  • l'uso di antibiotici nel trattamento delle api;
  • ingresso di impurità nel prodotto durante la produzione;
  • malattie allergiche in atto: raffreddore da fieno, rinite, ecc.;
  • allergia alimentare incrociata;
  • superare la dose giornaliera raccomandata di un trattamento sano;
  • prodotto dell'apicoltura contraffatto contenente componenti estranei, come lo zucchero di canna.

Inoltre, l'intolleranza al miele può essere associata all'intolleranza al fruttosio..

Sintomi di allergia al miele

Di norma, se una persona ha un'allergia al miele, i sintomi compaiono immediatamente, poiché la malattia è una reazione di tipo 1. In altre parole, i sintomi tipici possono comparire entro 20 minuti o meno dall'assunzione di questo prodotto.

Foto: diatesi in un bambino sul viso.

Di seguito considereremo come l'allergia al miele si manifesta negli adulti e nei bambini..

  • Lesioni cutanee: arrossamento, gonfiore, prurito, macchie rosse sul corpo, eruzione cutanea sotto forma di vesciche acquose.
Quando un adulto o un bambino ha una reazione al miele, un'allergia si manifesta spesso sotto forma di varie eruzioni cutanee sul corpo.
  • Manifestazioni respiratorie: rinite allergica, congestione nasale, dolore ai polmoni, tosse, mancanza di respiro.
  • Infiammazione delle mucose: comparsa di edema della mucosa orale, arrossamento e prurito delle palpebre, prurito al naso.
  • Disturbi del tratto gastrointestinale: dolore allo stomaco, diarrea, nausea.
  • Anafilassi: forte mal di testa, sbiancamento della pelle, insufficienza respiratoria, fino al suo arresto, torbidità e perdita di coscienza.

Allergia al miele: cosa fare?

Non tutto il miele con allergie può causare una reazione negativa nel corpo. Pertanto, non dovresti escludere questo prodotto dalla tua dieta. Con l'intolleranza a una varietà, una persona può usarne un'altra senza paura dei sintomi. Tutto dipende da quale polline sta causando l'ipersensibilità del sistema immunitario..

Per determinare quale miele è un allergene, è necessario consultare un allergologo e passare attraverso la serie di test necessari. E prima che l'antigene venga rilevato, bisogna fare attenzione all'uso dei prodotti dell'apicoltura e aderire a una dieta ipoallergenica che riduce il carico sul corpo.

Una dieta ipoallergenica significa l'esclusione di quegli alimenti che hanno un potenziale allergico aumentato dalla dieta abituale. Questi sono:

  • agrumi;
  • frutta e verdura rossa;
  • cioccolato;
  • prodotti semi-finiti;
  • cibi in scatola;
  • carni affumicate;
  • alcol.

Inoltre, è necessario prestare particolare attenzione alla composizione dei piatti pronti nei luoghi di ristorazione pubblica. Compresi tutti i tipi di dolciumi.

Inoltre, non è consigliabile utilizzare il miele come prodotto cosmetico, poiché può provocare arrossamenti della pelle..

Diagnostica allergia al miele

Per scoprire se sei allergico al miele, puoi utilizzare test cutanei e screening allergici. L'opzione di esame ottimale, tenendo conto delle caratteristiche individuali dell'organismo e dell'età del paziente, è determinata dal medico curante.

Il test cutaneo è una procedura in cui una goccia di un allergene viene applicata sull'avambraccio del paziente e poi perforata con uno strumento speciale. La puntura consente all'antigene di entrare nel corpo e determinare se esiste o meno un'allergia al miele.

Se una persona ha prurito, iperemia, una vescica nel sito di una violazione dell'integrità della pelle, la reazione è nota come positiva. In questo caso, il medico prescrive un ciclo di trattamento..
Questo metodo diagnostico di allergia viene utilizzato per i bambini di età superiore a 5 anni e per le persone di età inferiore a 60 anni..

Molti genitori non sanno come testare l'allergia al miele di un bambino. Per i bambini, di norma, vengono prescritti esami del sangue di laboratorio per l'immunoglobulina E. Questo metodo diagnostico è il più sicuro, poiché esclude l'ingresso dell'allergene nel corpo. Un aumento del livello di anticorpi nel sangue indica un risultato positivo, cioè la presenza di una malattia.

Gli esami del sangue di laboratorio possono essere eseguiti indipendentemente dall'età e dallo stadio della reazione allergica.

Allergia al miele - trattamento

Quando una persona ha una maggiore reazione del corpo ai prodotti delle api, vengono utilizzati antistaminici o corticosteroidi per le allergie e la terapia ASIT.

Medicinali per adulti

Per alleviare la condizione negli adulti, vengono utilizzati i seguenti farmaci:

  • compresse: Suprastin, Cetrin, Tavegil, ecc..
Vengono utilizzati principalmente farmaci che eliminano i sintomi principali sopprimendo il rilascio di istamina nel flusso sanguigno.

  • Farmaci steroidei usati nei casi gravi di reazione allergica: prednisolone, prednisone, ecc..
Sono molto efficaci quando una persona sviluppa gonfiore alla gola o ha un attacco d'asma.
  • Rimedi esterni che alleviano i sintomi delle manifestazioni cutanee: Fenistil gel, Advantan, Idrocortisone, ecc..
  • Sorbenti che accelerano la rimozione degli antigeni dal tubo digerente: carbone attivo, Enterosgel, Lactofiltrum, ecc..

I casi gravi possono richiedere cure mediche o ospedalizzazione.

Preparazioni per i bambini

L'allergia al miele nei bambini piccoli viene eliminata con una goccia di azione antistaminica: Fenistil, Zirtek, Zodak.

Questi farmaci sono prescritti nei casi in cui l'antigene entra nel corpo del bambino insieme al latte materno.

Nei bambini più grandi, una reazione allergica al miele viene eliminata con l'aiuto di pillole allergiche: Erius, Claritin, Eden, Desal, ecc..

Varie eruzioni cutanee da un'allergia al miele vengono eliminate con l'aiuto di un unguento non ormonale: gel Fenistil, Cycoplast, Bepanten, ecc..

Se, con l'uso prolungato di questi fondi, le condizioni della pelle non migliorano, utilizzare creme ormonali: Elidel, Advantan, Elokom, Lokoid, ecc..

Inoltre, possono essere utilizzati enterosorbenti che legano gli antigeni alimentari nel tratto gastrointestinale: Polysorb, Smecta, Sorbeks.

Terapia ASIT

L'immunoterapia specifica per allergeni è ampiamente utilizzata nel trattamento delle reazioni allergiche al polline. La procedura è un'introduzione graduale di un allergene sotto la pelle del paziente in 3-5 anni per ridurre la sensibilità del corpo per lungo tempo.

Dopo il corso completo del trattamento, i sintomi compaiono in quantità minima. Oppure si ritirano a lungo, consentendo a una persona di non provare disagio quando consuma il miele.

Trattamento alternativo

Le ricette popolari utilizzate nel trattamento dell'allergia al miele possono solo aggravare il decorso della malattia e provocare la sua transizione verso una forma cronica. Pertanto, i medici raccomandano vivamente di non auto-medicare e di sottoporsi agli esami necessari in tempo per non causare danni irreversibili al corpo..

Quale miele non è allergico?

Una persona può essere allergica al miele, indipendentemente dalla sua origine e varietà. La reazione, in ogni caso, dipende dalle caratteristiche individuali dell'organismo.

In generale, le varietà di acacia e conifere hanno un basso potenziale allergenico..

Pertanto, per scoprire quale tipo di miele può provocare allergie, è necessario consultare un allergologo e quindi evitarne l'uso in futuro..

I bambini sono allergici al miele?

L'allergia al miele nei bambini è rara rispetto ad altri tipi di reazioni allergiche durante l'infanzia. Nonostante il fatto che il miele abbia molte proprietà benefiche, il suo utilizzo da parte di un bambino può portare a conseguenze imprevedibili. Secondo la ricerca, l'allergia al miele è la risposta del sistema immunitario al polline delle piante nei prodotti delle api o agli antibiotici usati per curare le api.

Cause

Il polline è considerato la causa di una reazione allergica in un bambino, quindi i sintomi allergici compaiono solo quando viene consumato un particolare tipo di miele.

Il gruppo a rischio comprende bambini con predisposizione genetica alla malattia, debole immunità, spesso affetti da rinite e asma bronchiale. Il bambino può essere allergico se la madre mangia miele in quantità superiori alla norma raccomandata dai nutrizionisti durante il periodo di alimentazione.

La reazione al miele può essere il risultato della negligenza dei genitori, che permettono al bambino di abusare della dolcezza (l'indennità giornaliera per i bambini è di 30-50 grammi).

Sintomi

I sintomi allergici nei bambini vengono rilevati entro 30 minuti dall'ingestione dei prodotti delle api. La manifestazione della malattia in ogni bambino è diversa, a seconda della sensibilità individuale all'allergene. I sintomi sono suddivisi in base alla gravità: manifestazioni lievi, segni di gravità moderata, manifestazioni gravi.

I primi sintomi possono essere determinati notando una piccola eruzione cutanea sulla pelle del bambino o un piccolo rossore in alcune zone della pelle. La reazione è particolarmente acuta nei neonati..

Grado moderato

Una lieve reazione allergica può causare segni di disturbi del tratto gastrointestinale (mal di stomaco). Nei neonati, il mal di stomaco è aggravato dal gonfiore e dalle feci sconvolte.

Si osservano sintomi di disfunzione dell'apparato respiratorio: lacrimazione, starnuti, mal di gola e tosse, naso che cola. C'è un deterioramento sotto forma di dolore ai polmoni, che accompagna fischi e sibili. La tosse secca allergica rende difficile la respirazione, ha un carattere parossistico.

Moderare

I sintomi di moderata gravità sono caratterizzati da gonfiore della pelle del bambino, mentre l'eruzione cutanea e il rossore possono diffondersi in tutto il corpo.

I sintomi più comuni di una lieve allergia al miele in un bambino: arrossamento e gonfiore del rivestimento degli occhi, mal di testa, vomito, malessere generale, sudorazione eccessiva.

Grave reazione

Una reazione grave è determinata dalla comparsa di grandi vesciche sulla pelle. Il bambino può avere una forte tosse che si sviluppa in mancanza di respiro e spasmi nei bronchi.

Gravi segni di intolleranza ai prodotti delle api sono i seguenti: gonfiore della lingua, della gola e delle labbra, in alcuni casi edema di Quincke, problemi di udito, pressione sanguigna bassa, mancanza di respiro, aumento della temperatura corporea, sensazione di sete.

Trattamento

Il trattamento può essere efficace se l'allergene viene completamente eliminato. Fai attenzione perché ci sono molti cibi e bevande a base di miele. Anche le formule possono contenere questo ingrediente..

I genitori dei bambini devono essere particolarmente attenti, le madri devono seguire una dieta. Il verificarsi di angioedema o asma nei bambini di età inferiore a un anno è un'urgente necessità di ospedalizzazione.

Antistaminici

Nella maggior parte dei casi, quando il contatto con l'allergene è limitato, i sintomi della malattia scompaiono. Nei casi gravi di reazione allergica, il medico prescrive antistaminici. Il trattamento con antistaminici aiuta a stabilizzare le condizioni generali del paziente. I terapisti consigliano di utilizzare farmaci di II e III generazione che non causano effetti collaterali come sonnolenza e dipendenza: Claritin, Zyrtec, Loratadin, Cetirizine, Fenistil.

I farmaci non hanno un effetto negativo sul sistema nervoso centrale del bambino e hanno dimostrato di essere un'azione prolungata (fino a 48 ore). Aiutano a sbarazzarsi di sintomi patologici come tosse, disfunzione gastrointestinale, gonfiore. Gli antistaminici si presentano sotto forma di sciroppi per bambini, supposte o compresse. Tutti i farmaci hanno caratteristiche di applicazione in base all'età del bambino.

Il trattamento delle allergie, che è accompagnato da un danno prolungato alla pelle (eruzione cutanea, acne), viene effettuato in combinazione con l'uso di unguenti o creme. Tra gli unguenti si distinguono farmaci non ormonali e ormonali:

  • Gli unguenti non ormonali hanno un effetto antinfiammatorio, sono prescritti ai bambini delle prime classi di età: Fenistil, Gistan, Skin-Cap, Elidel, Wunhedil, Protopic.
  • Nel gruppo degli unguenti non ormonali, ci sono anche quelli che contribuiscono alla rapida guarigione ed eliminazione della pelle secca: Bepanten, La-kri.
  • Se i farmaci non ormonali non mostrano un risultato positivo, il medico prescrive pomate ormonali e creme a base di corticosteroidi: Elokom, Advantan.

È severamente vietato trattare un bambino con agenti ormonali da soli, perché a causa del loro uso, molti bambini hanno una diminuzione dell'immunità e compaiono effetti collaterali indesiderati..

Per evitare che la pelle del bambino si abitui a creme e unguenti antistaminici, gli esperti consigliano di mescolarli con la normale crema per bambini..

Rimedi popolari

Il trattamento delle allergie con metodi popolari, in contrasto con la terapia farmacologica, è più popolare tra le madri. Si ritiene che gli ingredienti naturali non causino effetti collaterali. Esistono molte ricette per la medicina tradizionale per le allergie:

  • Puoi sbarazzarti delle eruzioni cutanee pulendo le aree interessate con panna acida o kefir.
  • Si consiglia di trattare gli arrossamenti con decotti alle erbe: calendula, camomilla, erba di San Giovanni, achillea, ecc. Le infusioni vengono applicate esternamente come lozioni o aggiunte ai bagni per il bagno. Questi decotti non provocano irritazione nemmeno sulla pelle più delicata del bambino..
  • Un infuso di radice di liquirizia può aiutare ad alleviare la tosse allergica.

Qualsiasi tipo di trattamento con farmaci o rimedi popolari deve essere continuato fino a quando i sintomi della malattia non scompaiono completamente nel bambino..

Prevenzione

Esistono diverse regole per garantire che il consumo di prodotti delle api sia sicuro per il tuo bambino:

  1. Acquista miele solo da fornitori fidati;
  2. Se sei allergico a un particolare tipo di polline, escludi dalla dieta esattamente il miele che contiene questo ingrediente;
  3. Attenersi alle restrizioni: i bambini sotto i 2 anni non possono mangiare il miele.

Prima di introdurre il miele nella dieta del bambino, è necessario prima controllare la risposta del corpo al prodotto. Gli esperti consigliano di eseguire un test di sensibilità cutanea per un possibile allergene. Per fare questo, applica una piccola quantità di miele all'incavo del braccio del bambino e attendi qualche minuto. In caso di allergia, arrossamento o piccola acne appariranno immediatamente sulla pelle.

Valuta l'articolo: 39 Si prega di valutare l'articolo

Attualmente l'articolo ha ricevuto 39 recensioni, valutazione media: 4.10 su 5

Articoli Su Allergie Alimentari